Lo sviluppatore di Elite preferisce SteamVR a Oculus

Elite: Dangerous è stato uno dei primissimi titoli ad introdurre il supporto per la realtà virtuale, in particolare Oculus Rift, che è stato anche il primo prodotto disponibile agli sviluppatori. Lo sviluppatore del gioco, però, ultimamente sta avendo problemi a ottimizzarlo con le SDK del visore, tanto ora i programmatori si stanno concentrando prevalentemente sul concorrente diretto, il caschetto Vive nato dalla collaborazione di Valve e HTC. "È da un po' di anni che supportiamo la realtà virtuale" - dice il team di Frontier Developement - "ed Elite: Dangerous è certamente il titolo più importante sul mercato per lo sviluppo della VR. Vogliamo dare ai giocatori la migliore esperienza possibile di realtà virtuale e questo implica concentrare i nostri sforzi. Al momento, abbiamo deciso di puntare su SteamVR. Non abbiamo però stretto alcun accordo di esclusiva con i produttori di VR, né abbiamo abbandonato il supporto per Oculus Rift".

Fonte: PCGamer

Leave a reply