Lost Ark, un milione di account bannati: il motivo è grave

Amazon ha deciso di far capire subito che aria tira per chi usa mezzucci e inganna giocando a Lost Ark. Dagli sviluppatori arriva la notizia del ban di oltre un milione di giocatori.

Sicuramente questo sfoltire le fila di chi entrava sui server di Lost Ark servirà anche a ridurre di un po’ le code che si erano create al momento del lancio e che alcuni giocatori lamentavano esserci ancora nel momento in cui si cercava di fare login. Una soluzione che il team Amazon Games ha annunciato di aver preso anche attraverso Twitter.

Lost Ark, un milione di account bannati: il motivo è grave
Lost Ark, un milione di account bannati: il motivo è grave (foto: Amazon Games)

Il problema dei cheater non poteva non colpire anche Lost Ark e infatti qualcuno sotto il messaggio diffuso dall’account ufficiale del gioco ha voluto sottolineare come si sarebbe dovuto prevedere un comportamento del genere e fare qualcosa prima. Tra l’altro, sempre nello stesso messaggio, si fa anche riferimento al fatto che se qualche giocatore onesto è stato coinvolto da questa operazione di pulizia può tranquillamente rivolgersi a servizio assistenza, dimostrando di essere un giocatore onesto e non uno che farma usando i bot.

Lost Ark, un milione di posti di lavoro creati

Visti i numeri dei giocatori che sono stati bannati dal nuovo grande titolo diffuso da Amazon Games, la battuta era veramente telefonata. Riflette però la situazione che si è venuta a creare dentro Lost Ark dove a causa della immensa popolarità c’erano file lunghissime per poter entrare. Uno dei problemi che creavano le file erano anche i giocatori disonesti che rimanevano collegati utilizzando dei bot per poter farmare risorse senza neanche doversi preoccupare di guardare il proprio personaggio. Un comportamento increscioso, nonché abbastanza fastidioso nei confronti di chi voleva giocare veramente.

Lost Ark, un milione di account bannati: il motivo è grave
Lost Ark, un milione di account bannati: il motivo è grave (foto: twitter)

Un comportamento che, quindi, è stato sanzionato da parte di Amazon Games con la rimozione di “oltre un milione di account illegittimi”. Tra le risposte al messaggio sul social dell’uccellino azzurro ci sono ovviamente anche utenti che si lamentano di essere stati coinvolti nel ban senza aver colpa di nulla. Ma per loro, in realtà basterebbe aprire il post, è stata già predisposta una linea diretta con il servizio assistenza. Quindi se siete stati coinvolti da questa operazione di pulizia ma non avete mai barato neanche per saltare la fila alla posta, potete rivolgervi all’assistenza per farvi reintegrare l’account.

Ovviamente, il messaggio è stato poi l’occasione per altri giocatori di domandare quando verranno implementate le nuove feature che tanti aspettano oppure quando verrà rinnovato lo Shop. In generale comunque sono tantissimi quelli che hanno espresso la propria soddisfazione per questa operazione e che sperano che il team di sviluppo continui così e anzi si possa anche bandire chi cerca di vendere la valuta del gioco sui propri siti con messaggi a raffica nella chat di gioco.