Mass Effect Andromeda, polemiche animazioni facciali. Bufera sull’ex cosplayer responsabile, BioWare smentisce

Un caso di omonimia ha scosso le ore pre-lancio di Mass Effect Andromeda.

Gli utenti, letto e visto delle animazioni non esaltanti del gioco di ruolo BioWare, si sono scagliati contro la responsabile del ruolo di lead facial animator presso lo studio canadese – o la supposta tale – Allie Rose-Marie Leost.

La situazione si è fatta presto sgradevole perché, oltre a sottolineare il lavoro a proprio dire di scarsa qualità, i giocatori hanno presto virato sul passato da cosplayer di Allie Rose-Marie Leost e sull’aspetto estetico della donna.

BioWare ha emesso una nota spiegando che l’ex cosplayer ha sì lavorato per Electronic Arts, publisher di Mass Effect Andromeda, ma diverso tempo fa e non farebbe più parte della compagnia.

Sebbene lo sviluppatore canadese prenda le distanze, tuttavia, Allie Rose-Marie Leost ha in effetti ancora Mass Effect Andromeda nel proprio passato sul social network per professionisti LinkedIn e su Facebook, e si è affrettata a rimuovere ogni riferimento al gioco su Twitter.

Che ci sia dell’altro, dunque, oltre alla supposta omonimia menzionata da BioWare?

Vi aggiorneremo non appena ci saranno ulteriori approfondimenti ufficiali in merito dall’editore EA.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *