Microsoft non ha problemi a portare nuovi titoli first-party su Steam

Nel corso di una recente intervista, il boss del marketing di Xbox Aaron Greenberg ha discusso della possibilità di portare nuovi titoli first party Microsoft su Steam.

Quantum Break ha recentemente aperto la strada con l’annuncio del suo arrivo sulla piattaforma di Valve a settembre.

Beh, da un punto di vista first-party, negli anni, abbiamo sempre avuto nostri titoli sullo store di Steam“, ha spiegato Greenberg, fugando i dubbi che sono affiorati dopo il lancio di Windows Store.

Da Age of Empires ad Alan Wake, fino ai più recenti come Ori e State of Decay. Continueremo a guardare dove avrà senso portare i nostri titoli su Steam“.

Polemica chiusa con il negozio di Gabe Newell? Vedremo…

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *