Naughty Dog: con PS4 Pro possiamo realizzare il pieno potenziale dell’immagine

Insieme all’annuncio di PS4 Pro, una delle prime cose che chiunque ha pensato (sopratutto i fan PlayStation), è come Naughty Dog avrebbe potuto sfruttare le potenzialità della console, dopo il grandissimo lavoro fatto con Uncharted 4.

Da sempre, anche con The Last of Us, lo studio è sempre riuscito ad esprimere le piene potenzialità delle console Sony su cui ha lavorato. A questo proposito, su PS4 Pro sia The Last of Us Remastered che l’ultima avventura di Nathan Drake godranno dei miglioramenti grafici della console.

A parlarne è il lead programmer dello studio, Christian Gyrling, durante una chiacchierata con VG247:

“Non siamo mai stati in grado di mostrare la gamma dei colori che avevamo. Voglio dire, volevano farlo ma non potevano. Ora, stiamo permettendo specialmente ai nostri addetti alle luci ma anche a tutti gli artisti di creare contenuti che vadano oltre i limiti che c’erano prima. […] Abbiamo i gradienti di colori, abbiamo tutte queste cose come il tone mapping per far sì che abbiamo tutti i colori che vogliamo ma all’interno della varietà offerta dal HDR.

PS4 Pro potrebbe davvero dare nuova linfa vitale alla programmazione dei videogiochi: “Siamo davvero eccitati di iniziare con questo processo dall’inizio; le scelte artistiche sono ancora più in mano agli artisti. Credo che quasi ogni gioco supporterà l’HDR da ora in poi. Questo è il futuro”.

PlayStation 4 Pro costerà 399 euro e sarà disponibile dal 16 novembre, ha annunciato Andrew House al termine del PlayStation Meeting. La console anticipa di molto l’uscita di Project Scorpio di Microsoft, che ancora è desinata ad uscire in un momento non meglio precisato del 2017.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *