No Man’s Sky: piovono richieste di rimborsi, il gioco sparisce dai top seller di Steam

No Man’s Sky è finito nuovamente nell’occhio del ciclone dopo l’iniziale entusiasmo riservato da pubblico e critica.

Molti utenti, infatti, si sono dimostrati delusi dalla pochezza dei contenuti offerti e hanno cominciato a chiedere rimborsi.

Mentre su Steam la policy prevede la possibilità che i rimborsi abbiano successo entro due ore di gioco, su PS4 la situazione è più complessa ma, secondo report apparsi su NeoGaf e Reddit, appassionati con ben quaranta ore all’attivo sono riusciti ad ottenere un refund completo. (via)

Non sorprende, a questo punto, che No Man’s Sky sia uscito dai top seller su Steam, dove il passaparola è stato molto forte e fortemente negativo a seguito dei problemi tecnici riscontrati al day one.

Buone notizie sono arrivate nel corso delle ultime due settimane, grazie agli aggiornamenti che hanno provato a mettere una pezza quantomeno a bug e crash, e in particolare la 1.07 di oggi (le avete dato un’occhiata?), ma i giocatori si chiedono quando arriveranno nuovi contenuti e funzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *