Non è stato facile capire Death Stranding, ha confessato Mads Mikkelsen

Nel corso di un intervento al Saudi Comic Con di Jeddah, Arabia Saudita, la star di Death Stranding Mads Mikkelsen ha parlato ancora una volta del suo coinvolgimento nel progetto e del rapporto con Hideo Kojima.

Tra le altre cose, ha confessato un particolare molto interessante. Durante il primo incontro tra i due, il designer giapponese parlò del gioco e della sua trama. Purtroppo, a causa dell’elevata complessità della stessa, Mikkelsen si sentì perso e ci capì ben poco.

Queste le sue esatte parole: “Stava provando a spigarmi l’intero plot del gioco, ed è così elaborato che io… mi sono perso. Volevo davvero saperne di più, tuttavia”.

Kojima non ha mai nascosto la sua adorazione per Mikkelsen, conosciuto principalmente per la serie Hannibal, Casino Royale e il recente Rogue One: A Star Wars Story. La loro amicizia è stata oggetto di numerosi tweet sul suo canale ufficiale, similmente a quanto accaduto con le altre stelle coinvolte nel progetto, Norman Reedus e Guillermo del Toro.

Mikkelsen ha poi spiegato che inizialmente era decisamente preoccupato riguardo alla tecnologia di motion capture usata dal team di sviluppo, poiché molto diversa da quella a cui era abituato. Fortunatamente, Kojima è profondamente coinvolto anche in questa parte dello sviluppo.

Death Stranding uscirà in esclusiva su PlayStation 4. Al momento, purtroppo, non siamo ancora a conoscenza della finestra di lancio.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *