NVIDIA risponde alle accuse sul bug che visualizza cose "private"

Lunedì vi avevamo accennato a un bug piuttosto "particolare" scoperto dal blogger CharlieHorse55. Questi sosteneva che a causa di un baco nei driver NVIDIA si poteva correre il rischio di visualizzare immagini che teoricamente non avrebbero dovuto rimanere in memoria, visto che erano state caricate durante la navigazione in incognito di Chrome. Oggi NVIDIA ha risposto alle accuse, sostenendo che il problema non è da cercare nei suoi driver, ma nella gestione della memoria di MacOS: sotto Windows l'errore non si può presentare. Tramite un suo portavoce, NVIDIA ha voluto specificare che "i driver aderiscono alle politiche impostate da chi ha realizzato l'OS, e i nostri funzionano come previsto", un po' come dire: "prendetevela con Apple". Chi gioca su PC, in ogni caso può stare tranquillo.

Fonte: TheInquirer

Leave a reply