OPEN WORLD – DOTA Dragon’s Blood e l’espansione di un videogioco

Open World vi porta alla scoperta dei mondi nel mondo del videogioco; per questo appuntamento, deviazione verso il mondo delle serie animate con DOTA Dragon’s Blood.

DOTA Dragon's Blood
OPEN WORLD – DOTA Dragon’s Blood e l’espansione di un videogioco (fonte: sito ufficiale Netflix).

Open World è la rubrica che vi porta alla scoperta dei “mondi” all’interno del mondo videoludico che un determinato titolo, attraverso l’esperienza di gioco, ci porta ad esplorare. Oltre ad azione e un gameplay stuzzicante può esserci, infatti, molto di più; il nostro obiettivo è allargare i vostri orizzonti, portando sotto i vostri occhi storie, approfondimenti e strutture narrative.

Per questo nuovo appuntamento, deviamo leggermente strada (un mondo “aperto” non va esplorato anche nelle sue vie più appartate), col focus è tutto su DOTA Dragon’s Blood,la nuova serie animata originale Netflix basata sul videogioco Valve DOTA 2. Pronti, partenza…Open World!

Leggi anche –> VIDEORECENSIONE Oddworld Soulstorm: un grande nuovo inizio – VIDEO

DOTA Dragon’s Blood, un videogioco espanso col misticismo di T.S. Eliot

DOTA Dragon's Blood
Davion nella serie (fonte: YouTube).

Per chi non conoscesse il videogioco di partenza, DOTA 2 è un MOBA free-to-play sviluppato da Valve, sequel della mappa Defence of the Ancient di Warcraft 3. Scopo del videogioco è quello di distruggere la fortezza avversaria, impersonando degli eroi, durante diversi eventi che si svolgono nel corso dell’anno.

Ma come si è passati dal videogioco alla storia della serie animata Netflix? È questa la domanda che ci sorge spontanea a primo impatto, e che è il cuore di questo adattamento. La serie attinge al tanto celebrato mondo di DOTA per creare una narrazione dove le vicende di singoli personaggi si intrecciano, creando un’intersoggettività che, per quanto faccia uso di tipici stereotipi, riesce ad affascinare.

Il grande collante di questa storia, e che forse rende maggiormente onore alla grandezza dell’universo del videogioco, è quel tono “mistico” e solenne di sottofondo, che rende decisiva ogni azione dei personaggi; per crearlo, oltre all’ottima colonna sonora, anche l’utilizzo dei titoli di alcune sezioni da La terra desolata del modernista T.S. Eliot (uno dei capolavori moderni in poesia) da usare appunto come titoli per gli episodi.

Leggi anche –> Come vendere facilmente carte Pokémon su eBay

Un’opera, quest’ultima serie Netflix, che conferma quanto il mondo videoludico possa venire arricchito dall’utilizzo che il medium televisivo/cinematografico può fare dei mondi che propongono i diversi franchise.

LINK UTILI

La console Sony (fonte: YouTube).