Europa Universalis 4, Paradox si scusa: basta DLC dopo Leviathan?

Johan Andersson, studio manager e game director di Paradox Tinto studio, ha deciso di scusarsi pubblicamente per l’infima qualità della nuova espansione pubblicata per Europa Universalis IV: leviathan. E ha accennato ad un abbandono del gioco per spostare le risorse sul prossimo capitolo.

Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4?
Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4? (foto: youtube)

Le scuse sono scaturite dopo che, all’uscita, l’espansione ha totalizzato un numero imbarazzante di recensioni negative e ha mostrato una quantità altrettanto poco lusinghiero di report di bug e instabilità. Ma le scuse di Andersson non sono state soltanto per la bassa qualità dell’ultimo DLC ma anche in generale per gli ultimi capitoli del gioco che non sono stati all’altezza delle aspettative.

Le scuse sono arrivate direttamente sul forum di Paradox e Andersson è stato chiaro su quali siano stati i problemi relativi allo sviluppo. Con una mossa cui, dobbiamo ammetterlo, non siamo troppo abituati si è anche preso tutta la colpa.

Leggi anche –> Ghostrunner 2 annunciato ufficialmente da 505 Games: i dettagli

Europa Universalis 4 e lo scempio di Leviathan

Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4?
Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4? (foto: youtube)

Con queste parole si apre il post sul forum di Paradox a firma di Johan Andersson: “ Leviathan è stata una delle uscite peggiori che abbiamo avuto e segue una lunga scia di uscite di bassa qualità che risalgono a Golden Century“.

Già da questa ammissione di colpa verrebbe da chiedersi: ma se il gioco non era all’altezza perché lo abbiamo distribuito? Sarebbe la stessa domanda che potremmo fare a quelli di CD ProjeKt RED riguardo la figura barbina fatta con Cyberpunk 2077. Ma, diamo almeno a Andersson l’onore delle armi: non si è nascosto dietro parole vuote e ha ammesso che l’ultima espansione, e anche alcune di quelle precedenti, non sono state all’altezza. E se ne è preso la colpa: “come Studio Manager e Game Director, alla fine della fiera, è una mia responsabilità, quindi sono io che devo scusarmi. Ed è tutta colpa mia”.

Nello stesso post nel forum, Andersson parla anche di quello che dovrebbe essere il futuro di Europa universalis 4: un futuro che potrebbe stare per concludersi almeno dal punto di vista delle espansioni, “all’inizio volevamo sistemare tutti i bug prima di smettere di sviluppare altre espansioni per EU4. Adesso stiamo accelerando questi piani e assicurandoci che la community li riceva con una certa frequenza”. Anche perchè, come riconosciuto da Andersson “avremmo dovuto prenderci una pausa nello sviluppo di EU4 dopo Emperor“.

Leggi anche –> TRIGGERED – “Hardcore” contro casual su Returnal, beato chi non ha orari

A prescindere da quello che possono essere state le cause che hanno portato allo sviluppo non eccellente delle ultime espansioni del gioco, e sicuramente la creazione del nuovo team Paradox Tinto è la principale, è chiaro come sia importante per la community che lo studio di sviluppo ci metta la faccia. E se scorrete le risposte al suo post nel forum è chiaro come i giocatori abbiano apprezzato il parlare franco e aperto di Andersson.

LINK UTILI

Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4?
Paradox Tinto, dopo Leviathan basta DLC per Europa Universalis 4? (foto: youtube)