Ecco perché i Pokémon non sono comparsi nelle celebrazioni finali di Rio 2016

La chiusura delle Olimpiadi di Rio 2016 sono state celebrate dal Primo Ministro Abe che, per l’occasione, si è “trasformato” in Super Mario. Oltre all’idraulico baffuto sono apparsi, insieme agli atleti nipponici, Doraemon e Holly & Benji, ma non i Pokémon.

Il motivo è molto semplice, i Pokémon non sarebbero stati abbastanza riconoscibili nel mondo.

Mentre Super Mario è più famoso di Topolino al giorno d’oggi, i mostriciattoli di Nintendo non avrebbero avuto lo stesso impatto. Per altro, il filmato e la conseguente celebrazione sono stati creati a partire da gennaio, ben prima che Pokémon GO tornasse a far parlare tutti di sfere Poké, Pikachu e evoluzioni.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *