PES 2017: arriva la risposta di Konami alle accuse di Maradona

La scorsa settimana Diego Armando Maradona annunciò l’intenzione di avviare azioni legali nei confronti di Konami, colpevole secondo il campione argentino di aver utilizzato la sua immagine in Pro Evolution Soccer 2017 senza il suo permesso.

La risposta della compagnia giapponese, tramite un comunicato ufficiale, non si è fatta attendere molto: “Attualmente, stanno circolando notizie sulla presenza, in Winning Eleven 2017 [conosciuto a livello internazionale come Pro Evolution Soccer 2017], di un giocatore usato senza permesso; in ogni caso, la nostra compagnia lo sta utilizzando in maniera appropriata, sulla base delle licenze previste dal contratto”.

Maradona PES 2017

Maradona è una delle “Leggende” della modalità myClub. È la prima volta che appare con il suo vero nome, nelle precedenti iterazioni della saga ne veniva utilizzato uno fittizio.

Chi avrà ragione?

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *