Piogge monsoniche in aumento con il riscaldamento globale

Il riscaldamento globale ha effetti diretti su molte cose. Tra queste spicca il massiccio aumento delle piogge monsoniche sulla Terra 

Riscaldamento globale
Riscaldamento globale e l’aumento delle piogge monsoniche (pixabay)

Lo studio, pubblicato su Science Advances, conferma che è presente un collegamento diretto tra il riscaldamento globale, l’aumento della CO2 nell’atmosfera e delle temperature medie globali si avranno stagioni dei monsoni sempre più massicce. Uno degli autori principali dello studio è Steven Clemens, professore di scienze geologiche della Brown University.

Un team di ricercatori ha analizzato i cambiamenti per quanto riguarda le intensità delle piogge monsoniche degli ultimi 900.000 anni. Hanno poi collegato questi dati alle fluttuazioni dell’anidride carbonica nell’atmosfera, al volume del ghiaccio continentale ed all’importazione dell’umidità dall’emisfero meridionale dell’oceano Indiano. Quindi, praticamente, con tutte quelle caratteristiche che sono in grado di influenzare il clima dell’intero globo.

Il riscaldamento globale ed il suo effetto sulle piogge monsoniche

Riscaldamento globale
Riscaldamento globale e l’aumento delle piogge monsoniche (pixabay)

Anche i cambiamenti dell’orbita terrestre, che possono influenzare il quantitativo di luce solare che arriva su un determinato emisfero, rappresentano una causa. Tuttavia questi cambiamenti orbitali da soli non possono determinare i cambiamenti dell’intensità dei monsoni che vediamo e che abbiamo visto in passato. Insomma, quest’ultimo sono influenzati soprattutto dal riscaldamento causato dall’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

Egli afferma che la stessa CO2 nell’atmosfera e, che il riscaldamento globale ad essa collegato, sono state le cause principali delle fasi monsoniche più intense del passato. Praticamente in futuro le precipitazioni saranno più intense con l’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera e del riscaldamento globale, quindi delle temperature medie globali. Da questo studio i ricercatori hanno ottenuto una risposta importante, ovvero che le fasi più intense delle piogge e dei venti monsonici tendono a seguire i picchi di CO2 nell’atmosfera ed i punti più bassi per quanto riguarda il volume del ghiaccio a livello globale.

Leggi anche -> Il Nugget di Among Us diventa “vivo” – VIDEO

Leggi anche -> Cambio di veste per Fortnite: cosa serve per giocare su PC

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (Screenshot YouTube)