PlayStation VR: verranno certificati solo i titoli che non scenderanno sotto i 60fps

Durante la presentazione di PlayStation VR, l'ingegnere Chris Norden di Sony ha messo in chiaro che se gli sviluppatori non dovessero soddisfare i requisiti inerenti al framerate i loro titoli non saranno certificati.

Avrebbe infatti dichiarato: "Non c'è scusa per non raggiungere il minimo framerate richiesto… non si può scendere sotto i 60fps. Mai."

Così ha chiarito le idee agli sviluppatori, per mettere in chiaro le cose sin dall'inizio: "Se ci verrà inviato un gioco che scende a 30, 35 o 51 frame per secondo, probabilmente lo bocceremo."

A ogni modo, ha sottolineato che Sony è disposta a provare i titoli prima di essere sottoposti alla certificazione; in parole povere la società aiuterà gli sviluppatori a individuare determinati problemi.

FONTE: Polygon

Leave a reply