Realizzare un port per Nintendo Switch potrebbe rivelarsi più complicato del previsto

Sviluppare per le console Nintendo si è sempre rivelato abbastanza difficoltoso per la maggior parte degli studi third party. Nintendo Switch non farà eccezione, se le specifiche trapelate recentemente dovessero rivelarsi veritiere.

Lo ha affermato Sebastian Aaltonen, ex dipendente Ubisoft e co-fondatore di Second Order LTD. A giudicare dalle informazioni attualmente disponibili, Switch avrà una banda di memoria pari a 25.6 GB/s, considerevolmente inferiore anche a quella già bassa di Xbox One, pari a 68 GB/s. La console di Microsoft può tuttavia contare su una ESRAM di 32 MB, assente su Switch.

La console Nintendo sarà certamente superiore alle console della passata generazione, principalmente grazie all’architettura Maxwell, ma secondo lo sviluppatore effettuare un porting diretto di un titolo della generazione attuale per Nintendo Switch “non è possibile”, a meno di non semplificare i contenuti del gioco in questione.

Dal momento che Nintendo non ha ancora annunciato in via ufficiale le specifiche di Switch, non possiamo considerare affidabili al 100% queste affermazioni. La console sarà presentata ufficialmente il 12 gennaio e sarà messa in vendita a partire dal mese di marzo.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *