Altro che puzza di Cavill, anche la voce di Geralt attacca The Witcher: “Distante dai giochi”

Anche il doppiatore originale di Geralt di Rivia nei videogiochi di The Witcher si è esposto, criticando aspramente la serie di Netflix. 

Non sta di certo navigando in acque tranquille la serie Netflix di The Witcher, anzi. Dopo un inizio assolutamente memorabile, tanto da guadagnarsi per tanti il titolo di migliore serie Netflix, qualcosa è andato terribilmente storto. E se la prima stagione continua a rimanere un buonissimo esempio di adattamento, dalla seconda le cose iniziano a farsi un po’ strane e con la terza stagione sembra proprio che la strada intrapresa sia ancora più lontana rispetto al sentiero tracciato originariamente.

Caos per The Witcher
Doppiatore di Geralt nei videogiochi critica la serie Netflix di The Witcher (Videogiochi.com)

O almeno rispetto a quello che si aspettava la maggior parte del pubblico e soprattutto Henry Cavill. Il famosissimo ed amatissimo attore americano, volto di Geralt e simbolo dell’intera serie in quanto appassionato dei videogiochi di CDPR che aveva spostato il progetto proprio per la sua autenticità nei riguardi del materiale originale, ha abbandonato la nave. E le cose sono precipitate velocemente.

L’addio di Cavill alla serie di The Witcher

Da subito sono circolate delle voci che spiegassero questa scelta. L’annuncio del ritorno di Cavill come Superman spiegava in parte la cosa, ma anche prima del dietrofront di DC sembrava comunque una strana scelta. Alla fine la voce di corridoio più forte, e più ragionevole, ricondurrebbe questa scelta al fatto che la serie Netflix si stia allontanando sempre di più dai videogiochi che Cavill ama, come tutti noi, e quindi ha deciso di allontanarsi dal progetto. Purtroppo in queste ore sono emersi anche nuovi rumor, e sottolineiamo rumor, che parlerebbero di un attore puzzolente, in ritardo, ossessionato dai videogiochi ed irrispettoso con le donne ed i registi sul set”.

Geralt contro Netflix
La voce di Geralt critica Netflix (Videogiochi.com)

Certamente una storia molto fantasiosa, che però non ci sentiamo affatto di sposare neanche per un secondo. Negli anni abbiamo conosciuto un Cavill estremamente rispettoso, gentile e professionale. Nonché grande appassionato di videogiochi, quella parte è certamente vera. In attesa di prove più concrete per sostenere queste pesantissime accuse, Cavill ha spostato un nuovo grande progetto con Games Workshop ed Amazon Prime Video per creare un Universo Cinematografico di Warhammer 40K, che non vediamo l’ora di guardare. Netflix ha scelto il giovane Liam Hamsworth come nuovo protagonista e le cose dovrebbero andare avanti con una quarta stagione, la prima per il fratello di Thor.

 La voce di Geralt critica la serie

Intanto a dare la sua opinione, da Witcher di primo livello, è la voce originale di Geralt nella trilogia di CD Projekt Red. Parliamo ovviamente di Dough Cockle, che intervistato ai microfoni di TheGamer ha detto la sua sulla situazione. “Gli autori della serie Netflix hanno scelto per chissà quale ragione di allontanarsi piuttosto considerevolmente dai libri e dai giochi, ha affermato. “Che sia una buona o una cattiva idea dipende dai vostri gusti, ma personalmente non comprendo questa scelta e credo che sia per questo che Henry lascia.

Ricordiamo che un famoso videogioco ha deciso di censurare il prorpio titolo per il mercato italiano, e che la foto di un vero cadavere in un videogioco sta scatenando il caos.