Rise of the Tomb Raider avrà tre diverse impostazioni grafiche su PS4 Pro

La versione PS4 di Rise of the Tomb Raider presenterà una serie di migliorie grafiche nel momento in cui girerà su PS4 Pro, come confermato dallo sviluppatore Crystal Dynamics.

La prima impostazione, con risoluzione 4K, introdurrà la maggiore definizione possibile con un frame rate di 30fps. La seconda prediligerà il frame rate, mantenendo una risoluzione di 1080p e andando per i 60fps. La terza infine, come su Xbox One, godrà di 1080p e 30fps con una qualità visiva superiore rispetto alle edizioni finora disponibili.

“Con la potenza aggiuntiva di PlayStation 4 Pro, siamo riusciti ad aggiungere miglioramenti grafici come riflessi potenziati, fogliame più dinamico, e una dettagliata tessellation”, si legge in una nota della software house britannica.

“Queste funzionalità elevano l’esperienza e immergono ulteriormente i giocatori nella prima spedizione di tomb raiding di Lara”.

Rise of the Tomb Raider sarà disponibile dall’11 ottobre per PS4.

Legami di Sangue, un nuovo DLC premium, porta i giocatori ad esplorare il Maniero Croft in un nuovo story mode; a difenderlo da un’invasione zombie in Lara’s Nightmare.

Quando lo zio di Lara contesta la proprietà del Maniero, Lara deve esplorare la proprietà per trovare la prova che lei é la legittima erede, oppure perderà il suo diritto di nascita e i segreti del padre per sempre. I giocatori devono quindi mettere alla prova le loro abilità di assassini di zombie nella modalità rigiocabile Lara’s Nightmare: un Maniero Croft infestato nel quale i giocatori vengono messi di fronte a nuove sfide per liberarlo da una presenza demoniaca.

PS4 Pro sarà disponibile dal 10 novembre al costo di €399.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *