Skull and Bones pensato per durare e avere libertà creativa

La nuova IP presentata all'E3 2017 continua a far parlare di sé, soprattutto per il concetto di servizio che si porta dietro com'è ormai tradizione per Ubisoft.

Allora torniamo a sentire il parere del CEO Yves Guillemot su Skull and Bones.

"Dopo il lancio di Assassin's Creed IV Black Flag volevamo sperimentare e realizzare qualcosa a tema piratesco. Il primo concept di Skull & Bones era decisamente diverso rispetto alla base iniziale di Black Flag ma l'idea era già molto interessante e con l'aggiunta del multiplayer tutto è diventato perfetto", ha spiegato Guillemot.

"Abbiamo deciso di non legare il gioco al franchise di Assassin's Creed così da poter godere di una maggiore libertà creativa e oggi il nostro obiettivo è quello di supportare il progetto per almeno 10 o 15 anni. Stiamo realizzando un gioco che vogliamo supportare per tantissimo tempo".

Skull and Bones è in uscita nel 2018.

Fonte

Leave a reply