Su Google c’è una macchina del tempo nascosta: nessuno lo sospettava, è davvero incredibile

All’interno del servizio Google Maps si nasconde una funzione che può addirittura portare indietro nel tempo. E non si tratta nemmeno di una novità recente perché esiste addirittura dal 2014.

Si sa che Google Maps di recente si sta arricchendo di funzioni per dare sempre più informazioni ai viaggiatori, ma esiste un servizio “segreto” dell’app creato otto anni fa che è davvero impressionante. Per descrivere questa funzione interna a Street View si può parlare di una sorta di macchina del tempo per fare un tuffo nel passato.

macchina del tempo
Google Maps permette di vedere come i luoghi cambino nel tempo (Videogiochi.com).

Le immagini che Google riprende per mostrare l’aspetto reale di strade e piazze infatti variano dato che periodicamente la famosa auto ripassa per lo stesso tragitto. Dunque negli anni si sono accumulate le riprese di una determinata zona permettendo anche di fare un confronto e vedere i cambiamenti che si sono verificati. Sempre a meno che la ripresa della zona non sia avvenuta una volta sola.

Come si attiva la funzione

Per poter fare questo “salto nel tempo” serve prima di tutto aprire Street View per un luogo all’interno di Google Maps passando per l’icona dell’omino giallo. Dopodiché basterà cercare in alto a sinistra un’icona a forma di orologio, che sarà presente in caso la località sia stata fotografata più volte. In caso contrario, non apparirà proprio alcun simbolo.

macchina street view
Ecco la vera “macchina del tempo” di Google. (Videogiochi.com)

Una volta fatto click su questa icona appariranno le immagini di tutti i passaggi avvenuti nella strada indicata. Chiaramente queste non potranno essere antecedenti al 2007, l’anno in cui il servizio Street View aveva debuttato all’interno di Maps. Apparirà anche la data delle riprese accanto a ogni foto permettendo di ripercorrere il passato dell’area.

Ora anche sullo smartphone

Viene da chiedersi allora come mai in pochi si fossero resi conto della possibilità di “viaggiare nel tempo”. La risposta è che la funzione esisteva sì dal 2014 ma solo per la versione desktop per l’applicazione. La sua aggiunta all’app per smartphone è molto più recente ed è avvenuta nella prima metà del 2022. Facile quindi che molti non ci abbiano fatto caso.

App Google Maps
Anche lo smartphone ora può riportare nel passato. (Videogiochi.com)

Per rendere ancora più accattivante questo servizio Google Maps ha voluto inserire degli scatti avvenuti in un momento preciso o confezionati di proposito. Tra questi ad esempio la fioritura dei ciliegi in Giappone e la Casa Bianca addobbata per Natale.