Con questo strumento potete sviluppare videogiochi gratis e velocemente

Il 2023 è qui e come ogni volta che ci si trova a cavallo tra vecchio e nuovo anno ci sono buoni propositi per i prossimi 365 giorni da snocciolare. Vediamo un esempio: imparare a sviluppare il vostro primo videogioco.

Il fascino di poter creare con le proprie mani un mondo che magari poi piacerà anche ad altre persone è qualcosa che tutti coloro che giocano con i videogiochi sperimentano almeno una volta nella vita. Alcune volte si tratta di un fascino che viene dalla meravigliosità e dalla maestosità di ciò che si ha davanti altre volte si innesca quel retro pensiero per cui anche vostro cugino avrebbe potuto fare un lavoro migliore. Se volete provare a dimostrare questa tesi esiste un tool completamente gratuito e open source che potete utilizzare per arrivare ovunque.

programma sviluppare videogiochi facile
Piccoli developer crescono (videogiochi.com)

Abbiamo scelto di parlarvi di questo tool soprattutto perché, a differenza di altri prodotti non necessita di nessuna conoscenza pregressa di alcun linguaggio di programmazione, e essendo open source potete scaricarlo e utilizzarlo senza spendere un euro. Il che significa che nel caso in cui poi abbiate cambiato idea o magari decidiate di passare ad un altro motore di sviluppo non avrete perso soldi. Per utilizzare il motore che vi proponiamo tutto quello che dovete sapere è come funzionano i periodi ipotetici con il sistema: se/allora.

Sviluppare videogiochi? Basta un laptop

Con l’arrivo delle console next gen e con i progressi che motori di sviluppo come Unreal Engine stanno facendo si è portati a pensare che per poter produrre un videogioco, semplice o complesso che sia, c’è necessità di fare investimenti economici importanti. Se per esempio decidete di provare proprio a sviluppare con Unreal Engine avete la possibilità di lavorare gratuitamente e la società che gestisce il motore pretende solo una royalty se superate il milione di dollari. Ma per quanto possa sembrare entusiasmante partire direttamente con il motore su cui si sviluppa la maggior parte dei giochi più blasonati avete bisogno di una conoscenza di linguaggio di programmazione abbastanza solida per poter scatenare tutta la potenza di questi motori di sviluppo.

programma sviluppare giochi gratis
Gdevelop (videogiochi.com)

Vi segnaliamo per questo motivo proprio un motore di sviluppo che, oltre a non voler niente da voi e a non impedirvi di esportare il vostro gioco dove volete, non necessita di conoscenze di nessun linguaggio di programmazione. Se riuscite a capire che data una condizione di partenza con alcuni paletti si genera un certo comportamento potete utilizzare Gdevelop anche da subito. Non che non ci sia bisogno di guardare i tutorial (che abbiamo spulciato e sono fatti anche abbastanza bene) per poter comprendere tutto ciò che c’è nei menù di Gdevelop ma non è neanche necessario che il vostro primo prototipo di gioco esca dal vostro computer.

Gdevelop è ideale per gli indie, però…

Gdevelop riesce a superare i motori di sviluppo più blasonati soprattutto per quello che riguarda gli sviluppatori alle prime armi. Il sistema utilizzato è quello del cosiddetto visual scripting ovvero non c’è bisogno di conoscere tutto ciò che va digitato sulla tastiera per poter arrivare ad avere una stringa di codice che faccia fare qualcosa al personaggio o all’elemento in scena. Ci sono comunque dei limiti. Il limite è più grande, che però nel prossimo aggiornamento dovrebbe essere superato, è il fatto che GDevelop per esempio rispetto a Unity o Unreal non gestisce il 3D. Per il prossimo God of War o il prossimo The Witcher potreste dover passare a un motore a pagamento o comunque pensato per il 3D. Ma Undertale? Avete tutto quello che vi serve per creare il vostro competitor.