Microsoft difende l’acquisto di Activision: “FTC agisce contro la Costituzione!”

Microsoft ha appena rilasciato un nuovo documento in cui difende la sua volontà di acquistare Activision-Blizzard, attaccando direttamente FTC.

Ormai da tantissimi mesi non si parla di altro se si pensa l’enorme complesso che caratterizza l’industria videoludica. Un’industria che cresce di anno in anno, e che assume dimensioni sempre più grandi, merito di un numero di appassionati che cresce di anno in anno. Sono sempre di più le persone, infatti, che finiscono con l’essere risucchiati da questa incredibile passione, e questo significa nuovi clienti e nuovi soldi su cui contare per le grandi aziende videoludiche. Proprio per aumentare la propria presenza sul mercato, gli acquisiti tra società continuano a diventare più frequenti.

Xbox difende acquisto di Activision-Blizzard
Microsoft difende l’acquisto di Activision-Blizzard (Videogiochi.com)

E da mesi un’operazione è finita nel centro del ciclone, con gli occhi di tutto il mondo concentrati su quello che sarà l’esito. Un esito che, a dire la verità, difficilmente potremo vedere nel prossimo futuro. Parliamo ovviamente delle trattative tra Microsoft e Activision-Blizzard. L’enorme azienda americana ha ormai da mesi trovato un accordo molto interessante con l’enorme complesso di sviluppatori e publisher per un’annessione da ben 69 miliardi di dollari.

Microsoft attacca FTC e difende l’operazione con Activision-Blizzard

Come tutti sappiamo la FTC, ovvero la Federal Trade Commission, organo governativo americano che supervisiona operazioni del genere per evitare la creazione di monopoli, ha bloccato l’operazione. FTC ha infatti sostenuto in un comunicato ufficiale che se l’acquisto andasse in porto, si creerebbe un monopolio che andrebbe a danneggiare non solo la competitività del mercato, ma anche i videogiocatori. E portare dei brand importanti come Call of Duty nelle mani di uno dei maggiori player del mercato potrebbe portare a pratiche volte a togliere il gioco a tanti appassionati, piuttosto che aumentare il bacino di utenza. In tal senso, quindi, FTC ha deciso non solo di bloccare l’operazione, ma anche di denunciare a sua volta Microsoft per aver provato questo tipo di acquisizione.

Microsoft attacca FTC
Microsoft attacca la decisione della FTC (Videogiochi.com)

Ebbene dopo diversi giorni da questa incredibile e controversa decisione, Microsoft ha pubblicato il primo documento della sua difesa nei confronti della denuncia di FTC, affermando che l’operazione sia perfettamente legale e non solo. Gli avvocati della grande compagnia americana non hanno certamente lesinato, arrivando addirittura a contrattaccare FTC.

Accuse di Microsoft verso FTC

Come si legge nel lunghissimo documento pubblicato dagli avvocati di Microsoft, l’azienda accusa FTC di star bloccando un affare andando contro la Costituzione. In particolare, le decisioni prese dall’organo di sorveglianza Violano il diritto di Microsoft alla giusta procedura ai sensi della Clausola del Giusto Processo del Quinto Emendamento. Non solo, viene inoltre affermato che la FTC non può più essere considerata un organo neutrale perché ha “pregiudicato il merito dell’azione istantanea”. Insomma, un altro interessante capitolo di questa controversa storia, che avrà ancora tanto da dire.

Purtroppo c’è stato un grave lutto nel mondo dei videogiochi che ha rattristato tutti, e un annuncio davvero molto particolare di Hideo Kojima.