Sviluppatori del primo Assassin’s Creed lavorano ad esclusiva PS5

Buona parte del team originale che ha prodotto il primo Assassin’s Creed fa ora parte di un team che lavora con PlayStation: Haven Entertainment Studios con a capo Jade Raymond.

Sviluppatori del primo Assassin's Creed lavorano ad esclusiva PS5
Sviluppatori del primo Assassin’s Creed lavorano ad esclusiva PS5 (foto: Ubisoft)

Raymond è un nome legato non soltanto ad Assassin’s Creed ma anche a Watch Dogs con un lungo passato dentro Ubisoft e dentro Electronic Arts. Dopo aver provato a far fiorire lo studio interno di sviluppo per Google Stadia, e sappiamo tutti com’è finita poi la cosa, Raymond ha quindi deciso di intraprendere la strada della creazione di uno studio indipendente portandosi dietro un bel po’ dei talenti con cui aveva lavorato in precedenza.

Ora Haven Studios, con base in Canada e un team di 54 impiegati quasi tutti provenienti da Google e dal team onriginale di Assassin’s Creed, è pronto e sta lavorando alla sua prima IP in esclusiva proprio per PlayStation.

E finalmente Raymond è anche pronta a dare qualche dettaglio in più su questo progetto.

Raymond, Haven Entertainment Studios per Playstation

In una recente intervista Raymond ha voluto innanzitutto spiegare il nome scelto per il suo team “Haven” che significa “porto” : “La motivazione più grande da parte mia per questa cosa è stato che avevamo già questo grande gruppo di talenti messo insieme e volevo mantenere quello slancio e creare un ‘porto’ dove quel team potesse continuare a fare il suo grandioso lavoro”.

Poi, come sempre succede ultimamente di mezzo ci si è messa la pandemia, un momento per riflettere e resettare la propria traiettoria. Parlando della fondazione del nuovo team e del suo lavoro per PlayStation, Raymond chiarisce che nonostante buona parte del team si conosca sono state trovate nuove chiavi di lettura e che la prima parola, nonchè il primo valore di Haven Entertainment Studios sarà la gentilezza “crediamo davvero che la gentilezza sbloccherà la libertà creativa e l’innovazione”.

Nella intervista e poi arrivato il momento di parlare del nuovo gioco in sviluppo per Playstation e a quanto pare scegliere Sony e le sue console è stata una decisione frutto di un esame del modo in cui il publisher si pone nei confronti dei propri team: “ho parlato parecchio con diversi developer riguardo le loro esperienze di lavoro con diversi publisher and Sony si è imposta come società che comprende davvero il processo creativo e lo sviluppo dei giochi e che supporta i team di sviluppo e dà loro l’autonomia di cui hanno bisogno”.

Leggi anche -> Produttori di Genshin Impact annunciano nuovo videogioco

Leggi anche -> Dettaglio di Far Cry 6 annuncio nuovo videogioco Ubisoft

Ma oltre a questo c’è anche una fascinazione che arriva da lontano, “e poi, siamo tutti grandi fan di Sony fin da quando eravamo bambini”. Prodotto che ora è in fase di sviluppo e perseguirà tre principi che vengono enumerati da Raymond: giochi come piattaforma social, la produzione di contenuti dal basso quindi da parte degli utenti e il potersi esprimere e, terzo concetto base, la creazione di un gioco nuovo, di qualcosa “che possa durare per generazioni e diventare significativo per le persone a un livello più profondo”.