Tim Sweeney parla del rapporto tra Microsoft e PC: “È una parodia”

Tim Sweeney ha un rapporto di lungo corso con Microsoft, visto che il suo studio Epic Games ha creato Gears of War, uno dei più grandi titoli della scuderia di Redmon di sempre.Nonostante questo, Sweeney ha parlato spesso in modo poco edulcorato di Microsoft, in particolare della Universal Windows Platform, dichiarando che l’azienda “vuole monopolizzare lo sviluppo di videogiochi su PC” a marzo scorso durante un’intervista. Recentemente Sweeney è tornato all’attacco nel numero 296 di Edge riguardo lo stesso argomento:

“I problemi sono iniziati quando Microsoft ha iniziato a spedire alcuni PC e Surface talmente blindati che non era possibile far girare le applicazioni Win32; potevi solo far girare applicazioni comprate dal loro store. È una parodia totale. Con Windows 10 hanno rimosso altre funzionalità. Sono stati in grado di farlo grazie a qualche mossa subdola da PR. Fanno un mucchio di dichiarazioni che sembrano promuovere un’apertura, ma in realtà non stanno promettendo nulla del genere”.

E ancora: “Il rischio qui è che, se Microsoft convince tutti a usare la UWP, poi eliminino le app Win32. Se possono riuscire a fare questo allora il passo è breve verso il forzare tutte le applicazioni e giochi al passaggio tramite Windows Store. Una volta raggiunto quel punto, il PC diventa una piattaforma chiusa.”

Se non abbiamo capito male, Sweeney non è esattamente entusiasta delle politiche di Microsoft per il mondo PC.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *