Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti?

È successa una cosa strana: Ubisoft ha iniziato a brandizzare i suoi giochi con la scritta “Ubisoft Originals” ma il publisher non è tra quelli che distribuiscono molti titoli grossi di studi esterni al proprio universo.

Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti?
Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti? (foto: Ubisoft)

Che questo sia il sintomo che in futuro Ubisoft creerà un proprio servizio di publishing per studi indipendenti? In realtà al momento possiamo soltanto ipotizzare quello che potrebbe significare questa nuova etichetta.

Etichetta che, non è sfuggito a nessuno, è stata applicata al nuovo The Division Heartland, il free-to-play in arrivo a cavallo tra la fine di quest’anno e l’anno prossimo.

Leggi anche —> TRIGGERED – “Hardcore” contro casual su Returnal, beato chi non ha orari

Ubisoft Originals: arriveranno titoli indie?

Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti?
Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti? (foto: youtube)

La prima cosa che viene in mente guardando il poster distribuito per Tom Clancy’s The Division Heartland e la scritta Ubisoft Original sono i poster dei film e delle serie TV Netflix. Se ci avete mai fatto caso, infatti, i prodotti che vengono creati per Netflix da studi collegati direttamente alla piattaforma hanno questa specie di badge che li differenzia dai contenuti che vengono dall’esterno.

Nel mondo dei videogiochi, per esempio, Electronic Arts fa una cosa simile. Adesso, ma siamo nel campo delle ipotesi, sembrerebbe che anche Ubisoft stia pensando a distinguere i titoli prodotti e distribuiti dal suo universo da prodotti eventualmente solo distribuiti dalla piattaforma Ubisoft ma sviluppati da altri developer. Se così fosse, allora, potrebbe configurarsi una mossa o una serie di mosse di acquisizione simile a quello che abbiamo visto di recente fare a Epic Games, che si è accaparrata i diritti di distribuire, per esempio, i prossimi titoli firmati Remedy and Play Dead.

Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte di Ubisoft a parte una frase tanto chiara quanto difficile da analizzare. Un rappresentante del publisher ha infatti così commentato l’etichetta dei prossimi i giochi che verranno prodotti in-house: “Andando avanti l’etichetta Ubisoft original verrà attaccata a tutti i giochi Ubisoft creati in House dai nostri sviluppatori di talento”.

Leggi anche —> Lo studio Toys For Bob non abbandona Crash Bandicoot 4: Activision ne parla

E questo è tutto quello che al momento sappiamo di questa nuova etichetta che dovrebbe, quindi, distinguere i prodotti interni degli studi della galassia Ubisoft. Probabilmente durante il prossimo E3 in arrivo tra un mesetto avremo qualche notizia in più anche su questa nuova distinzione in casa Ubisoft.

LINK UTILI

Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti?
Ubisoft Originals, il publisher pronto distribuire più titoli di terze parti? (foto: youtube)