Ubisoft spiega le ragioni dietro la cancellazione di Rainbow Six Patriots

Ricordate Rainbow Six Patriots? L'episodio poi cancellato della serie Rainbow Six avrebbe dovuto portare una notevole componente narrativa nel franchise a marchio Tom Clancy.

Le ragioni che portarono all'addio a questo capitolo non sono mai state del tutto chiarite, ma il brand director Alex Remy ne ha parlato nel corso di un'intervista con Gamespot.

"In termini di design, direzione e visione, Patriots era molto più un gioco story driven, narrativo", ha spiegato Remy. "Con Rainbow Six Siege abbiamo preso una posizione e una visione molto, molto differenti. Anche per quanto riguarda lo studio, all'inizio del 2013, eravamo 25 persone. E di quelle 25 persone quasi tutte erano nuove al franchise Rainbow; del team di Patriots ne erano rimaste un paio".

"Volevamo davvero concentrarci sul multiplayer perché sentivamo che era lì che il franchise avrebbe dovuto andare. E costruendo quel gioco intorno al multiplayer, pensavamo che questo sarebbe stato come avremmo garantito una sorta di sostenibilità a lungo termine. Penso questa sia una delle cose che abbiamo sempre voluto fare, costruire un gioco per il lungo termine".

Rainbow Six Siege è ora disponibile, e proprio oggi ha introdotto un nuovo aggiornamento con due operatori e la mappa più distruttibile del gioco.

Leave a reply