Covid-19, la Cina ammette di non avere un vaccino efficace

Durante una conferenza stampa, Gao Fu, direttore del Centro cinese per il Controllo e la Prevenzione delle malattie, ha pubblicamente dichiarato che il vaccino prodotto dai laboratori cinesi non ha un’efficacia molto alta e che le autorità cinesi stanno ora valutando se utilizzare o meno diversi vaccini per immunizzare i cittadini.

Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade
Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade (foto: pixabay)

Il sinovac, il vaccino contro il covid-19 sviluppato in Cina, non avrebbe l’efficacia sperata. Dopo gli studi effettuati in Brasile, Gao Fu, direttore del Centro cinese per il Controllo e la Prevenzione delle malattie ha pubblicamente ammesso che il vaccino non è efficace e che ora il Paese sta pensando di utilizzare vaccini diversi.

Leggi anche -> I lettori DC scelgono la nuova serie a fumetti…con un torneo!

La Cina ammette ma non cambia strategia

Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade
Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade (foto: pixabay)

Prima di analizzare le dichiarazioni fatte da Gao Fu riguardo l’efficacia, o meglio la ridotta efficacia, di Sinovac, facciamo mente locale su come il Paese si sta muovendo con la vaccinazione. Nonostante vi sia una campagna vaccinale anche in Cina questa non sta dando i frutti che ci si aspetterebbe con un virus tanto insidioso come il covid-19. Molte persone, infatti, nel Paese non sembrano troppo convinte che il vaccino sia efficace o che serva dato che il numero di casi di persone positive è molto basso.

In più, come dichiarato anche da un esperto di pubblica sicurezza della Seton Hall University, Yanzhong Huang “le persone percepiscono un livello basso di infezione da Covid, quindi non ci sono davvero molte persone che sentono l’urgenza di farsi vaccinare“.

Fatta questa dovuta premessa sul rapporto dei Cinesi con il vaccino passiamo adesso alla dichiarazione che forse, più di tutto, ha fatto comprendere che ogni tanto anche la Cina non è quel solido monolito che tutti pensiamo. Durante la conferenza stampa, infatti, Gao Fu ha ufficialmente dichiarato che l’efficacia del vaccino sviluppato dai laboratori cinesi non è particolarmente alta. Sono stati condotti, in Brasile, alcuni trial clinici che hanno dimostrato che il vaccino Sinovac è efficace intorno al 50,4%.

Leggi anche -> Amazon Prime Day 2021, cambia tutto: l’azienda in perdita

Se si pensa che altri vaccini come quello Pfizer arrivano quasi al 100%, è chiaro che la differenza è abissale. Questa efficace ridotta spiegherebbe pure perché negli Emirati Arabi Uniti chi è stato vaccinato con il vaccino cinese è stato richiamato per una terza dose.

Ma il problema del vaccino cinese non è tanto per i Cinesi quanto per tutti gli abitanti dei Paesi che hanno deciso di acquistare il vaccino cinese e che ora quindi si ritrovano a cercare di immunizzarsi con un prodotto poco efficace. E tanto per cambiare parliamo di moltissimi Paesi africani e sudamericani.

LINK UTILI

Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade?
Il vaccino cinese non va e la Cina valuta altre strade? (foto: youtube)