Vince a Call of Duty, si ritrova la S.W.A.T. a casa sua

Vincere una partita a Call of Duty non è sempre un bene. Spesso infatti la vendetta degli sconfitti può essere molto crudele. È successo al diciassettenne Rafael Castillo, che si è ritrovato sessanta agenti della S.W.A.T. a casa sua, inviati da un giocatore da lui sconfitto. L’anonimo, ora ricercato dalle forze dell’ordine, avrebbe telefonato alla polizia dicendo: “Ha appena ucciso sua madre e potrebbe sparare ad altre persone.”

Gli agenti della S.W.A.T. dopo venti minuti di avvertimenti fuori l’abitazione del povero malcapitato, hanno fatto irruzione in casa con la forza e hanno trovato il ragazzo ancora con le cuffie nelle orecchie intento a giocare a Call of Duty. Il povero Rafael d’ora in poi ci penserà due volte prima di premere il grilletto contro un altro giocatore. Oggi la S.W.A.T., domani la Guardia Nazionale.

23 COMMENTS

  1. Ma scusatemi…. io forse sono un po’ rintronato ma non ho capito…. come faceva questo a sapere chi era il giocatore che l’aveva battuto???? Evidentemente era un suo amico quindi non è vero che è anonimo….. mi potete spiegare questa cosa????

      • Ce poco da capire il ragazzo per ripicca telefona alla polizia gli da id giocatore e per la swat americana e uno scherzo risalire al proprietario dell id

        • E giustamente la polizia accetta come veritiera una notizia di omicidio di una persona della quale si sa la Gamertag u.u Mi sebra plausibile certo…

          • Esatto, bravo, è quello che intendevo dire io, da un nickname magari puoi anche risalire alla persona però se tu stai in un altro paese o nazione come fai a dire che quello ha commesso un omicidio???? Questa notizia mi sembra assurda e inverosimile!

          • Il mio era sarcasmo, la polizia non potrebbe mai accettare una notizia di omicidio, con un nominativo pari ad una Gamertag perchè sarebbe di per sè assurdo, visto che grazie ad essa non sei capace di riscontrare nulla, non ha senso.

    • Ha tracciato il suo IP, poi penso abbia usato Skype ClickToCall con un qualche proxy per ingannare l’IP tracking della swat lel

  2. la gente e pazza.io almeno mi sono ritrovato un messaggio con una bella imprecazione per una partita vinta a tekken revolution

  3. Poi scopri che la swat in america è composta da 5 membri… ed il sesto che è il leader e puoi finalmente dichiarare l’epic fail o l’ennesimo fake della storia.

  4. Potrebbero anche aver rintracciato l’IP del giocatore, ma non pensate che farebbero altrimenti con la telefonata “anonima” ricevuta?

    FAKE….

  5. boiata epica XD e poi la swat? lol quelli so gruppi speciali non sarebbero’ mai andati per una cosa simile al massimo ci andava la polizia normale prima

  6. Ma no… É verissimo… Io ho vinto una partita a Fifa ed il mio avversario per ripicca mi ha mandato a casa la squadra nazionale del Camerun… Ancora mi brucia!!! -.-‘

  7. quando un altro giocatore ti uccide, esce il nome del giocatore sulla tua schermata( insieme al replay) ma non so come abbia fatto a sapere dove abitava ed altre cose private…. era sicuramente un suo amico su PSN

  8. E’ falso/ è tutto inventato/che cagata di notizia… Ma ridete un po’! Che branco di rompiballe! Mica sapete tutto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here