Le prossime vacanze? Nello spazio, sulla stazione spaziale Voyager Class

Se volete cominciare a prenotare una vacanza davvero alternativa, vi consigliamo di provare a prenotarvi una stanza su Voyager Class: una stazione spaziale che verrà costruita a partire dal 2026 e che è pronta per il prossimo passo del turismo spaziale.

Le prossime vacanze? Nello spazio, sulla stazione spaziale Voyager Class
Le prossime vacanze? Nello spazio, sulla stazione spaziale Voyager Class (foto: youtube)

Il turismo spaziale fa un passo avanti con la Voyager Class, la stazione spaziale che verrà costruita a partire dal 2026 e che sarà pronta nel 2027. L’opera progettata da Orbital Assembly Corporation si pone come primo albergo spaziale.

Leggi anche –> Morto l’attore Paul Ritter, era in Chernobyl ed Harry Potter

Voyager Class: vacanze nello spazio

Le prossime vacanze? Nello spazio, sulla stazione spaziale Voyager Class
Le prossime vacanze? Nello spazio, sulla stazione spaziale Voyager Class (foto: youtube)

Se fino a non molto tempo fa l’idea che qualcuno che non fosse un astronauta potesse mettere il naso fuori dall’atmosfera era qualcosa di veramente fantascientifico. Ma ora potrebbe essere più vicino di quanto pensiate. La società Orbital Assembly Corporation ha infatti progettato una stazione spaziale, la Voyager Class, che verrà costruita a partire dal 2026 e potrebbe aprire ai primi ospiti un anno dopo nel 2027. Tra l’altro, dalle immagini e dai video sul sito ufficiale, sembra che qualcuno si sia ispirato ai videogiochi e al cinema per la struttura.

La stazione spaziale di svago avrà, come qualunque grande albergo, bar, ristoranti, un cinema un centro benessere una palestra. Che un albergo, La Voyager Class si configurerà come una sorta di grande residence di lusso: sarà infatti possibile non solo scegliere di soggiornare per un periodo limitato ma addirittura acquistare uno degli alloggi come casa vacanze.

Questi alloggi di lusso comprenderanno una superficie totale di 500 metri quadrati e saranno dotati di tre bagni, un angolo cottura e posti letto per 16 ospiti. In totale la Voyager class potrà ospitare 280 persone contemporaneamente. Stiamo, però, parlando di un turismo destinato a un certo tipo di clientela: per esempio 3 giorni in una suite di media misura da 30 metri quadrati costa 5 milioni di dollari.

Leggi anche –> Cashback, ecco come farsi conteggiare gli acquisti online

Il turismo spaziale, come è normale che sia all’inizio, è al momento appannaggio di una stretta fetta di popolazione mondiale e a noi comuni mortali non resta che sognare. E ve l’abbiamo detto che i mezzi che porteranno gli ospiti sulla Voyager sono firmati SpaceX? E chi se non Musk.

Si tratta però comunque di un grosso passo avanti soprattutto a livello di sfruttamento della tecnologia per la creazione, in un futuro, di una vera e propria colonia fuori dall’atmosfera terrestre in grado di sostentare un discreto numero di persone. Se riuscite a prenotarvi, quando andrete, almeno comprateci una cartolina e salutateci Shepard!

Intanto a fondo pagina vi mettiamo il video di presentazione.

LINK UTILI