Wii Fit U

Pronti a rispolverare la vecchia Balance Board e a ritrovare la forma con il nuovo Wii Fit U? Non lasciatevi spaventare dalla simpatica vocina che misura il vostro peso, e che potrà ricordarvi dove avete lasciato il vecchio programma di allenamento: ora il fitness è completamente rinnovato. Wii Fit torna con un nuovo capitolo per Wii U. Agli esercizi che abbiamo provato anche con il Wii si aggiungono 19 nuove attività e mini giochi, che sfruttano diverse potenzialità e un differente stile di gioco attraverso il GamePad, per un totale di 77 attività per mantenersi in forma divertendosi. Ovviamente, sarà possibile recuperare, utilizzando la vecchia Balance Board, i precedenti dati salvati sugli allenamenti e gli esercizi già fatti con la precedente versione, per non perdere i faticosi risultati raggiunti fino a questo momento.
WiiFitU_6
Ma che ruolo avrà il GamePad e come cambierà il gameplay nella serie Fit per Wii U? La vera novità è che per alcuni esercizi e attività (quelli che utilizzano un solo schermo) non servirà utilizzare necessariamente la televisione (quindi nessuna scusa per rilassarsi e rinunciare all’esercizio fisico, anche quando la TV è occupata!), ma potrete visualizzare il tutto direttamente sul GamePad. Questa però non è l’unica novità che arriva dall’originale sistema di controllo del Wii U.

Un’altra novità è la possibilità di interagire con la community per condividere i propri risultati e traguardi raggiunti.

Sono presenti, infatti, esercizi e attività che sfruttano necessariamente il controller per creare nuove modalità di gameplay e interazioni tutte da scoprire. Una delle possibilità più sfruttate è quella di una diversa visuale da quella che vediamo sullo schermo della TV, come per esempio la telecamera dall’alto, che permette in un mini gioco di sfidarsi nell’obiettivo di centrare un bersaglio saltando da un trampolino elastico. In un altro mini gioco, il GamePad può essere usato come strumento per controllare un cannone ad acqua pronto a colpire gli avversari che si avvicinano sporchi di fango, o utilizzato per allontanare oggetti in avvicinamento. Si tratta, dunque, di nuove potenzialità di gioco, che si affiancano ai classici esercizi che hanno già rivoluzionato il concetto di esercizio fisico da fare a casa per milioni di utenti.
WiiFitU_5

Wii Fit si situa in quella categoria che è al confine con la definizione stretta di videogioco, lasciandosi più che altro definire come un compagno di allenamento.

A corredare il kit del perfetto giocatore salutista, un accessorio complementare alla Balance Board, il Wii Fit Meter, non un semplice contapassi, ma anche un indicatore delle calorie bruciate, dell’intensità degli esercizi praticati, nonché di altri dati come l’orario, l’altitudine e la temperatura dell’ambiente circostante. Tutto ciò può essere poi trasferito attraverso il sistema wireless sulla console, in modo da implementare il vostro grafico del fitness, indicando con precisione l’attività fatta correndo, camminando, in salita o in discesa. Un’altra novità è la possibilità di interagire con la community per condividere i propri risultati e traguardi raggiunti e per rimanere sempre motivati grazie all’interazione con gli altri giocatori (oltre a far diventare verde d’invidia la cugina che non ottiene risultati brillanti come i vostri!).

Per quanto riguarda la grafica, invece, lo stile rimane volutamente semplice e fondamentalmente uguale a quello che si era già visto su Wii. Non si tratta, infatti, di un videogioco sviluppato per sfruttare le potenzialità dell’alta definizione, ma che si limita ad attestarsi sulle caratteristiche che hanno reso Wii Fit e la Balance Board un successo di vendite, con un’installazione di più di 32 milioni di unità nei salotti di tutto il mondo.
WiiFitU_3
Non sappiamo se i videogiocatori saranno tuti portati a voler replicare tale successo con questa nuova versione, seppur riadattata con nuove dinamiche di gioco e rinnovata in certe parti. Wii Fit si situa, infatti, in quella categoria che è al confine con la definizione stretta di videogioco, lasciandosi più che altro definire come un compagno di allenamento e un modo ludico di restare in forma. Non è un caso che rispecchi in pieno la funzione di casual game, rivolto anche ai non videogiocatori e capace di raggiungere tutte le fasce di pubblico. Staremo a vedere se il Wii U potrà sfruttare e replicare il grande successo finora riscosso da questa formula.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *