Xbox Game Pass, Microsoft abbassa il costo dell’abbonamento: le cifre

Xbox Game Pass è senza dubbio il migliore abbonamento in termini di costo-benefici. E ora sta per diventare ancora più conveniente.

Lanciando l’Xbox Game Pass, Microsoft ha completamente rivoluzionato l’industria videoludica. Ormai la vecchia e stantia console war è quanto mai un oggetto del passato, con la nuova battaglia che ora si sposta sui servizi e sul tipo di esperienza che si fornisce al videogiocatore. E, ovviamente, anche sulle acquisizioni, che Xbox sta continuando a fare in maniera bulimica, con l’obiettivo di crearsi un proprio parco titoli di dimensioni enormi e di qualità invidiabile.

Xbox Game Pass, Microsoft abbassa il costo dell’abbonamento: le cifre

E in questo senso annettere ZeniMax e lavorare al massimo per inglobare anche l’enorme gruppo Activision-Blizzard certamente spinge Xbox al centro dei riflettore per quanto concerne le aspettative di nuovi titoli e di tripla-A di qualità altissima. E il Game Pass è al centro di tutto questo enorme meccanismo, e il prezzo estremamente conveniente, se comparato all’offerta videoludica, non può che far gola a tutti. In questo senso vi segnaliamo una decisione ufficiale fatta da Microsoft di ridurre il costo dell’abbonamento.

Microsoft taglia il costo del Game Pass

Già non incredibilmente costoso, l’abbonamento al Game Pass sta ricevendo una modifica molto importante per quanto concerne i prezzi. I vertici di Xbox, infatti, che sanno come sia necessario far entrare l’abbonamento in ogni casa del mondo per continuare ad alimentare l’enorme macchina videoludica creata, stanno facendo delle valutazioni sui prezzi. E hanno deciso che in alcuni Paesi ci sarà un taglio ai costi per i videogiocatori.

Game Pass logo

Per ora, come riportato da Windows Central, Xbox ha deciso di abbassare il costo del Game Pass in India del 30%. Un taglio molto netto, che certamente spingerà molti videogiocatori indiani a sottoscrivere l’abbonamento per tantissimo tempo. Perché un abbassamento del genere, nei prezzi, non può che attirare anche videogiocatori che non sono eccessivamente attratti dall’offerta di Microsoft, ma che per meno di 7 dollari al mese per l’abbonamento Ultimate decidono di diventare nuovi clienti. Non sappiamo se siano previsti dei tagli anche per l’Italia, tutto dipende dalla strategia di Xbox. Certamente sappiamo che sta lavorando a qualcosa di storico, che potrebbe rendere inutili le console.