Xbox, la Series X emette fumo e Microsoft risponde con ironia al fake

La nuova Xbox Series X avvolta da fumo denso. Si tratta solo di un fake e Microsoft ironizza suoi social con un post dedicato

Qualche giorno fa in rete si è diffusa la notizia che la nuova Xbox Series X emette fumo denso e a grandi quantità. In realtà si tratta solo di un fake e le console non sono soggette ad incendi a causa delle ore di gioco impiegate. Difatti, la notizia falsa è stata subito invalidata da molti esperti e giornalisti del settore in men che non si dica

Ovviamente, la fake news, non è passata inosservata ai piani alti della multinazionale e la stessa Microsoft ha risposto suoi social. Il post, dal contenuto fortemente ironico, su Twitter viene pubblicato direttamente dalla pagina ufficiale e la risposta non è proprio tanto scontata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Xbox Series X|S: record di vendite dopo le prime 24 ore

Xbox Series X, il fumo “fake” che esce dalla console

Xbox Series X
Xbox Series X fuoriesce fumo (screenshot YouTube)

Il post condiviso da Microsoft su Twitter recita: “Non pensavamo di doverlo dire, ma per favore non svapate fumo all’interno della vostra Series X”. La reazione della multinazionale ha fatto divertire molti fan e raccolto tantissimi consensi. Un vero e proprio scambio di battute che continua con le giuste istruzioni per utilizzare al meglio la propria console. Vengono elencate tutte le giuste misure di precauzione e prevenzione per far durare più a lungo possibile la piattaforma.

Nonostante i numerosi video in rete che parlano di malfunzionamenti come in questo caso, oppure di fluttuanti palline soggette alla forza esercitata dalle ventole o veri e propri incidendi della console non sono altro che fake. Microsoft difatti rassicura tutti i suoi utenti riguardo all’affidabilità delle sue console e, se vengono riscontrati problemi di funzionamento, prega ed incoraggia di contattare il supporto clienti per risolvere ogni tipo di problematica.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ps5 vs Xbox Series X, secondo Bloomberg Sony ha già vinto in partenza