Xbox: la Series X può accoppiarsi alle cuffie Pulse 3D di PS5

Sembra incredibile ma vero, la nuova Xbox Series X può leggere l’headset di casa Sony. Le cuffie di PS5 funzionano con il cavo jack

A quanto pare le nuove console di casa Microsoft si stanno accoppiando a delle cuffie che, in teoria, non sono destinate a questa piattaforma. Si tratta delle Pulse 3D di PS5, che riescono a funzionare su Xbox Series X. Praticamente si, l’headset di casa Sony funziona anche su Microsoft.

Nonostante la particolare curiosità, non sono compatibili al 100%. Difatti non prevede l’accoppiamento wireless come per altri dispositivi quali PS5 e PS4 oppure MacOS e PC. L’unica soluzione è quella di collegare cuffie e console tramite il connettore jack dalle due estremità di 3,5 mm compreso all’interno. Per riuscire ad utilizzarle l’unica cosa da fare è quella di inserire un jack all’intento delle cuffie e l’altro nel foro sotto al controller della Series X o S.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Xbox, la Series X emette fumo e Microsoft risponde con ironia al fake

Xbox, le cuffie di PS5 si collegano alla Series X

Xbox
Xbox legge le cuffie Pulse 3D di PS5 (screenshot YouTube)

Nonostante l’accoppiamento tra console e cuffie, non rappresentano proprio la soluzione migliore se si cerca una qualità audio degna delle nuove console Microsoft. In primo luogo in quanto non essendo, ovviamente, studiate e strutturate per la Series X o S non possono offrire al massimo l’esperienza audio che hanno in serbo. Il secondo motivo risiede nel fatto che si sentono diversi effetti graffianti e gracchiano molto spesso.

Inoltre, sopratutto durante le sessioni in multiplayer di molti titoli, si creano dei problemi a livello di profondità e percezione. Difatti sono riprodotti effetti di lontananza non corrispondenti al vero ed il microfono è soggetto ad echi continui che disturbano il gioco soprattutto quando si è concentrati. Ovviamente è sempre doveroso considerare che non si tratta di un headset specifico per la piattaforma. Perciò è più che normale la presenza di tali problematiche, non è da escludere del tutto comunque che un futuro aggiornamento firmware potrebbe migliorare le cose.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Deathloop, annunciata la data d’uscita per lo sparatutto Ps5 e Pc