Tra presente e passato: i fan di Assassin’s Creed si schierano su due fronti

Non è un mistero che negli anni Assassin’s Creed sia molto cambiato. Mentre i fan si schierano, Ubisoft chiarisce la direzione che prenderà la serie.

Assassin's Creed
(da Ubisoft.com)

Assassin’s Creed è nato nel 2007 e dopo tutti questi anni registra ancora vendite da record. L’ultimo titolo della serie, Valhalla, ha registrato numeri grandiosi, complice anch’esso dello scoppiettante anno economico appena concluso da Ubisoft. 

In tutti questi anni, però, la serie si è evoluta enormemente, cambiando e modificato il proprio genere, il proprio game play e la propria struttura. Con giusto un pizzico di attenzione, è possibile far caso agli enormi passi mossi in una nuova direzione.
Se inizialmente Assassin’s Creed si presentava come un gioco tutto incentrato sulla professione del sicario, che dava grande importanza alla furtività, alle silenziose azioni mosse nell’ombra, i nuovi Assassin’s Creed sono completamente diversi.

Stiamo parlando di Valhalla, ma anche Origins e Odyssey: attualmente Ubisoft sta creando giochi con più azione e con ambientazioni open world. Insomma, la serie sta andando sempre più verso il mondo degli RPG.

Leggi anche —> Assassin’s Creed Valhalla, trailer di lancio del DLC L’Ira dei Druidi – VIDEO

Fan divisi e dichiarazioni Ubisoft: qual è il futuro di Assassin’s Creed?

Assassin's Creed
(da Ubisoft.com)

La differenza tra passato e futuro della serie non ha potuto far altro che dividere i giocatori in due gruppi. C’è chi ha amato profondamente i primi capitoli, che è rimasto affezionato alla linearità delle ambientazioni e alla furtività richiesta. E c’è chi si è avvicinato ad Assassin’s Creed solo quando la Ubisoft ha effettivamente iniziato a cambiare percorso, accostandosi agli RPG e agli open world.

C’erano rumor riguardo un possibile ritorno al passato, ma probabilmente rimarranno tali, semplici rumori di sottofondo. Ubisoft ha infatti fatto delle dichiarazioni importanti, che ci fanno capire una volta per tutte verso quale futuro sta camminando Assassin’s Creed.
La serie continuerà sulla strada degli RPG, questo perché, afferma l’azienda, è quello che vuole il mercato. Attualmente gli open world, gli RPG e i giochi free-to-play sono i videogiochi più richiesti e la Ubisoft non si fa trovare impreparata.
Continuerà a far evolvere la serie di Assassin’s Creed come già sta facendo, a discapito del volere della vecchia generazione di fan. Purtroppo, dove il mercato chiama, le aziende devono muoversi.

Leggi anche —> Assassin’s Creed, il nuovo capitolo come Uncharted?

LINK UTILI

La console Sony (foto: YouTube).