Atomic Heart, l’attore di P-3 ha avuto il ruolo in modo stranissimo

Ci sono nuovi interessanti dettagli che riguardano Atomic Heart, con un retroscena per quanto riguarda il casting di P-3.

Atomic Heart è uno dei videogiochi più attesi del mondo, con milioni e milioni di videogiocatori in tutto il mondo che non vedono l’ora di mettere le mani sul nuovo FPS sviluppato da Mundfish. E che, anche grazie alla collaborazione di Focus Entertainment, spera di conquistare il mondo quando verrà finalmente lanciato sul mercato il prossimo 23 febbraio 2023. Il titolo in questione, che sempre più persone stanno descrivendo come il “Bioshock sovietico”, ha catturato l’attenzione di tantissime persone.

Provini Atomic Heart
Lo strano provino per il ruolo di P-3 in Atomic Heart (Videogiochi.com)

E ora tanti appassionati di FPS non aspettano altro che il lancio ufficiale del titolo. L’estetica del prodotto e le promesse fatte dagli sviluppatori, che hanno affermato di volerci far vivere un’avventura in pieno stile retrofuturistico sovietico, permettendoci di esplorare un momento storico fantascientifico dalle forti tinte Sci-Fi, horror e action. E il livello tecnico che è stato mostrato nei vari trailer e nei vari gameplay che sono stati fatti vedere dagli sviluppatori sembrerebbero indicare un videogioco tripla-A di alto livello. Con particellari, ammaccature, esplosioni ed interazioni ambientali di primo livello.

Atomic Heart, provino molto strano per il protagonista

Ebbene ci sono degli importanti retroscena per quanto concerne la scelta del protagonista del gioco. O meglio, la scelta dell’attore che interpreterà poi il personaggio di Atomic Herat, dandone fattezze, la voce e i movimenti. In tal senso è davvero molto interessante quando detto dal Game Director del prodotto, ovvero Robert Bagratuni. Lo sviluppatore, in una lunga intervista raccolta da Gamesradar, ha raccontatno un retroscena davvero molto interessante, che riguarda proprio i provini fatti da Mundfish per la ricerca di un attore per P-3.

Automi di Atomic Heart
Due androidi di Atomic Heart (Videogiochi.com)

Lo sviluppatore racconta di come stessero passando un’altra giornata a fare i casting per trovare un protagonista per Atomic Heart. “Volevamo trovare qualcuno che non solo fosse in grado di recitare come P-3, ma che potesse essere P-3. Ad un certo punto, racconta Bagratuni, è entrato Alex ed ha colpito tutti. L’uomo aveva un volto molto “severo e segnato”. L’uomo si è mosso con violenza e severità lungo il set preparato dagli sviluppatori, che avevano creato un piccolo set per far immergere ancora di più gli attori durante i provini che stavano facendo.

Lo vedremo anche nel gioco

Ebbene Alex “si è diretto in silenzio verso il fondo della stanza“, dove erano presenti alcuni oggetti di scena. Improvvisamente Alex ha preso il modello dell’arma da mischia che si vede spesso nei video e nelle foto del gioco, realizzata in scala 1 ad 1, e che pesava ben 9 kg. “L’ha fatta ondeggiare e ha distrutto diversi oggetti di scena con una mano sola! Quindi l’ha messa su una spalla, e si è girato verso di noi, soddisfatto. Bagratuni rivela che lui e tutti i presenti erano praticamente scioccati, ma immediatamente avevano capito che quello sarebbe stato il loro protagonista. “Quando giocherete Atomic Heart capirete esattamente cosa abbiamo visto noi”, promettono gli sviluppatori.

Ricordiamo che una nuova invenzione vi permetterà di sentire gli odori dei videogiochi, e che un videogioco su quanto facciano schifo le tasse è diventato un successo globale.