Battalion 1944: 1,2 milioni di sterline richiesti per la campagna single-player

Lo sparatutto ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, Battalion 1944, è stato accolto molto positivamente su Kickstarter: nel giro di tre giorni ha raggiunto il suo obiettivo e nell'arco di una settimana o poco più gli sviluppatori hanno raccolto il doppio della cifra richiesta. Adesso, Bulkhead Interactive ha annunciato quelli che sono gli "stretch goals", ovvero quegli obiettivi raggiungibili con il denaro extra.

Non mancano i soliti traguardi che permettono di tirare a lucido le mappe e migliorare visivamente il gioco, oltre a un'intera espansione ambientata nel teatro del Pacifico. Il più grande obiettivo, tuttavia, è una completa campagna in singolo giocatore, che potrà essere realizzata soltanto raccogliendo 1,2 milioni di sterline. Bulkhead Interactive ribadisce che il comparto multiplayer sarà sempre il cuore pulsante del gioco, ma una volta raccolti i fondi necessari impiegherebbero volentieri tempo e fatica nella realizzazione del single-player perché fortemente richiesto dalla community.

Di seguito riportiamo il trailer sugli stretch goals.

Leave a reply