Brutto inizio per Android Auto, segnalazioni a raffica dagli utenti, ma perché?

Negli ultimi giorni dalle segnalazioni arrivate pare che la gestione di Android Auto si sia resa più complicata. In particolare il problema riguarda Google Assistant che non collabora. 

Iniziare l’anno con diverse segnalazioni non è il massimo per Android Auto, che pare aver trascurato un grosso problema di compatibilità. Pare infatti che ora di colpo per molti non sia più possibile utilizzare a dovere Google Assistant. Anche se è una magra consolazione ciò che è evidente è che questo sta succedendo solo su determinati dispositivi tra cui dei modelli Redmi, Samsung e Pixel.

android auto
Android Auto funziona, ma i comandi vocali per molti utenti sono inutilizzabili, (Videogiochi.com)

Insomma se all’ennesimo “Hey Google” pronunciato carico di frustrazione ancora non si ottiene nulla, è segno che si fa parte della folta schiera di persone che attendono che il tutto venga risolto. Gli sviluppatori dovrebbero essere già all’opera per sistemare il problema ma non è ancora sicuro cosa lo abbia davvero provocato. C’è chi parla dell’aggiornamento ad Android 13 e chi pensa ad altri difetti.

Che sta succedendo

Mentre le ipotesi si susseguono, è meglio spiegare meglio quanto risulta nelle segnalazioni. Oltre al fatto che i comandi vocali risultano inefficaci, anche il tasto fisico dedicato a Google Assistant rifiuta di collaborare. Per il resto Android Auto funziona come sempre, ma solo usando i comandi touch. In alcuni casi provando a evocare l’assistente si è oscurata la schermata.

smartphone alla guida
Molti pensano che l’update di Android sul telefono sia la causa di tutto. (Videogiochi.com)

Mentre c’è chi punta il dito contro Android 13però altri reputano responsabile al contrario la nuova patch di Android Auto. C’è chi ha iniziato a notare il problema dopo aver installato la versione 8.5.6. E se chiamare l’assistente Google non serve, per alcuni utenti più sfortunati anche la lettura ad alta voce dei messaggi (text-to-speech) non va più.

Rimane l’attesa per ora

Google ha preso nota del problema ma per ora non sono ancora arrivati aggiornamenti ufficiali per risolvere la questione. In fondo non è ancora chiaro quale sia il vero responsabile. Al momento però c’è la possibilità di provare a risolvere da soli in modo “artigianale”.

alla guida
Per ora si dovrà guidare ancora per un po’ senza il fedele assistente a disposizione quando si vuole. (Videogiochi.com)

Alcuni utenti sono riusciti a sistemare il problema disinstallando Google Assistant per poi rimuovere dalle impostazioni la funzione di aggiornamento automatico. Per ora non c’è molto altro che si possa tentare di fatto.