Causa legale contro Roblox, gli artisti chiedono oltre 200 milioni

Roblox denunciato, il famoso videogioco rischia una causa legale da oltre 200 milioni di dollari. Tutta colpa della musica. 

Roblox
Roblox denunicato

Roblox sta crescendo a livello mondiale e, soprattutto negli ultimi anni, ha mostrato di essere un gioco che ha attirato tantissime persone, infatti conta ben 42 milioni di videogiocatori attivi in questo momento. Molti lo definiscono anche come “Il nuovo Minecraft”, questo perché è un titolo gratuito accessibile a tutti, molto colorato e con una grafica semplicistica che permette di farlo girare su hardware anche più vecchi e meno potenti.

Non tutto però sta andando benissimo, infatti la Roblox Corporation è stata denunciata per violazione del Copyright. Ad annunciarlo è stato il CEO del National Music Publishers’ Association, Davide Israelite, che ha dichiarato di voler denunciare la Roblox Corporation per violazione del copyright sulle canzoni inserite nel videogioco. 

Causa legale contro Roblox, i musicisti vogliono oltre 200 milioni

La più famosa in questo senso sono quelle su cui la NMPA si concentrerà particolarmente, appartenenti ad autori famosissimi: Ariana Grande, Imagine Dragons, Deadmau5, Ed Sheeran e Rolling Stones.

Attualmente, se un giocatore volesse inserire una canzone del genere in uno dei livelli del gioco è costretto a pagare a Roblox per inserirla, e questo dimostra una doppia violazione. Non solo l’azienda americana non permette di inserire musica gratuitamente sulla propria creazione, ma chiede addirittura dei soldi per permettere di pubblicarla. In questo senso sembra che Roblox stia traendo vantaggio della scarsa conoscenza del Copyright che hanno i giovani.

Davide Israelite ha chiesto oltre 200 milioni di dollari come rimborso per i danni agli artisti.  Bisogna però tener conto che Roblox Corporation, creata da David Baszucki, guadagna ben 3 milioni di dollari al giorno, grazie alle microtransazioni e al cross platform. Infatti Roblox è disponibile su PC, Mac, iPhone, iPad, Android e Xbox, su PlayStation invece é assente. Probabilmente però il videogioco in questione potrebbe sbarcare anche sulla console di casa Sony, dato che la sua fama sta crescendo grazie alla numerosa community che ogni giorno fa crescere il progetto.

Leggi anche –> Il Signore degli Anelli, comunità cattolica vieta il sesso nella serie?

Leggi anche –> Chivalry 2 videorecensione: è bello tornare a pugnare!

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (Screenshot YouTube)