Cinema e videogiochi non devono necessariamente unirsi, per Sam Lake di Remedy

Nella cornice del Tribeca Games Festival, Sam Lake di Remedy ha discusso il rapporto tra videogiochi e cinema, da sempre oggetto di grandi polemiche nel mondo del gaming.

“La ricerca del medium definitivo è insensata, sia film che videogiochi hanno i loro, differenti, punti di forza. Penso, in ogni caso, che potrebbero arrivare a unirsi in certi casi”, ha spiegato Lake, penna dietro Max Payne, Alan Wake e Quantum Break.

“È un po’ come in un negozio di dolci. C’è cosi tanto che possono dare, una vasta scelta di arte e intrattenimento. Cinema e videogiochi non devono necessariamente unirsi, ma sarebbe un’unione magnifica e sorprendente”.

Qual è la vostra posizione su questo tema?

Fonte: DualShockers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *