COD Warzone community, pugni e coltelli via dal Battle Royale

Una particolarità come il gulag è, sin da subito, piaciuta a tutta la community. Tuttavia un particolare crea qualche disagio su COD Warzone 

La seconda chance del Battle Royale per cercare di tornare in-game, si tratta proprio del testa a testa all’interno del gulag. Su COD Warzone, se si viene eliminati per la prima volta durante una partita, si ha la possibilità di tornare di nuovo accanto ai compagni di squadra sul campo di battaglia.

Si finisce infatti nel famigerato gulag dove, al momento dello scontro random, si viene messi contro un player casuale e chi ha la meglio torna in vita. All’interno di questo le armi ruotano totalmente a caso e, perciò, ci si può ritrovare a dover combattere con una pistola o con un mitra. Dipende dal caso quindi ma, tuttavia, qualche cosa è cambiato ultimamente.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Silent Hill si presta ad un crossover per il nuovo DLC di un titolo

COD Warzone a pungi e coltelli nel gulag

COD Warzone
COD Warzone coltelli e pugni Gulag (screenshot YouTube)

Questo nuovo pool di possibili “armi” da dover utilizzare sta riscuotendo diversi dissensi da parte di tutta la community. Si tratta di utilizzare dei coltelli da lancio oppure proprio a mani nude. Quale è quindi questo grosso problema? la connessione più lenta rispetto all’avversario. Ebbene sì, in carenza di una giusta velocità, non è possibile vincere.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Marvel’s Avengers presto per console di nuova generazione?

Questo accade in quanto il ping è veramente decisivo nel momento in cui si deve far affidamento sulle proprie mani oppure sui coltelli da lancio. Sicuramente una cosa molto scomoda e problematica, sopratutto quando le fasi dello scontro non dipendono dal giocatore in primis ma dalla connessione che dispone.

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (screenshot YouTube)