Genshin Impact, parte il boicottaggio: il perché delle critiche

Genshin Impact, parte il boicottaggio tramite social del videogioco free-to-play; piovono le critiche e infuriano le polemiche.

genshin impact boicottaggio
Il videogioco (fonte: YouTube).

Il titolo free-to-play miHoYo ha riscosso un grande successo fra i giocatori e, mese dopo mese, continua ad arricchirsi sia di nuovi personaggi sia di nuovi contenuti. Recentemente il titolo si è aggiornato alla versione 1.5,  mentre è prevista anche una versione per PS5.

Questo però sembra non bastare al titolo per avere un successo totale, anzi, recentemente è finito al centro della critica; il videogioco miHoYo, come riporta DualShockers, sarebbe accusato da molti di razzismo, e sarebbe già partita sui social una campagna di boicottaggio.

Genshin Impact, parte il boicottaggio sui social con l’hashtag #BoycottGenshin

genshin impact boicottaggio
Un’immagine gameplay (fonte: YouTube).

Diversi sarebbero i problemi nel videogioco identificati dalla community, non soltanto la mancanza di un sistema di autenticazione a due fattori; per prima cosa, il titolo non rappresenterebbe tutta la diversità presente nel mondo,  con la stragrande maggioranza dei personaggi di origine caucasica (senza la possibilità di poter personalizzare il colore della pelle).

Pesanti critiche anche per quanto riguarda l’appropriazione culturale e il trattamento delle culture indigene, con gli Hilichurls che con le loro movenze risultano quasi una presa in giro tendenti al razzismo. Uno dei personaggi minori, Flora, sarebbe stato inoltre sessualizzato oltre ogni limite nella sua relazione con Ulfr (che tenderebbe, visto l’aspetto di Flora, quasi alla pedofilia).

Tutte queste critiche da parte dei videogiocatori avrebbero fatto finire fra le tendenze di Twitter hashtag come #BoycottGenshin e #BoycottMihoyo, un duro colpo sia per la reputazione del videogioco (che, essendo un free-to-play, vive del costante supporto di tutta la community) sia per lo stesso sviluppatore.

Leggi anche –> Come mettere in pausa Outriders, la guida: serve una GPU NVIDIA

Al momento, lo sviluppatore non ha ancora commentato questo “movimento” di protesta da parte dei giocatori, ma vista la grande quantità di fan coinvolti è probabile che presto miHoYo intervenga direttamente sulla questione. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con le critiche mosse a Genshin Impact? Fatecelo sapere nei commenti! In chiusura d’articolo, trovate alcuni tweet di critica.

LINK UTILI