Godzilla - la recensione

Godzilla, il lucertolone gigante più amato del Giappone e dal resto del Mondo ha attraversato l’oceano per sbarcare anche in Europa e approdare sulle nostre console PlayStation. Partiamo dicendo che il gioco dedicato a Godzilla è pura ignoranza: potremo distruggere e far esplodere qualsiasi cosa che ci capiterà a tiro, ovvero edifici, ponti, veicoli e torrette elettriche con calci, pugni, testate, colpi di coda, raggi infuocati oppure semplicemente camminandoci sopra… sembrerà di essere in un film di Michael Bay!
Il gioco, che d’ora in poi indicheremo virgolettandolo per aggirare l’omonimia con il mostro, parte subito con un breve prologo dove viene mostrato il primo attacco compiuto da Godzilla ai danni di una città fittizia giapponese. L’attacco, compiuto 60 anni orsono fu devastante, ma regalò all’umanità la preziosa energia G, nuova fonte energetica capace di alimentare palazzi e veicoli. Dopo questa prima apparizione, il Kaiju (termine utilizzato per indicare i mostri giganti dei film giapponesi) si ritirò nelle acque per un lungo riposo, salvo poi tornare anni dopo, affamato e attirato dall’energia G prodotta dall’umanità.
Godzilla R09

Ogni stage sarà pressochè simile: appare Godzilla, panico totale, arrivano milizie di terra, navali e aeree che vi faranno il solletico.

Dopo questo prologo/tutorial, dove verranno insegnati i semplici comandi di “Godzilla”, sarete avviati al menu principale dove finalmente inizierà il gioco vero e proprio. La modalità “Dio delle distruzione” può essere considerata come quella principale: potrete “approdare” sulle città utilizzando il risvegliato Godzilla, invaderle scegliendo tra i Kaiju presenti nel gioco (e sbloccati nel corso dell’avventura), oppure difenderle dall’assalto dei mostri scegliendo uno dei Kaiju “alleati”. Una volta avviata la modalità però, subito ci troviamo davanti ai primi limiti di “Godzilla”: palazzi e altri edifici sono stati realizzati con poca cura rispetto a Godzilla e amici, che invece sono stati riprodotti in maniera ottimale e rispecchiano fedelmente le loro controparti cinematografiche.

Purtroppo, soprattutto nelle sfide a tre, a vincere gli incontri non sarà il vostro Kaiju, ma il mostro più potente, ovvero la lag.

Sembra di vagare in un mondo fittizio e senza dinamicità! Per portare a termine la modalità bisognerà superare i vari stage proposti in un percorso che vi permetterà di selezionare stage facili o più complicati. Questa scelta determinerà anche il leader politico che curerà le difese delle varie città: ci saranno leader più buonisti e altri che invece impiegheranno tutte le loro forze per abbattervi. Ogni stage sarà pressochè simile: appare Godzilla, panico totale, arrivano milizie di terra, navali e aeree che vi faranno il solletico, mentre il vostro scopo sarà quello di distruggere i generatori G e nutrirvi di energia G.
Godzilla R08
Più ne immagazzinerete, più Godzilla diventerà alto e potente. Ogni cosa distrutta vi fornirà nuova energia G: partendo da un’altezza di 50 metri, arriverete a superare addirittura i 100! Come detto prima, nulla potrà infliggervi danno... nulla a parte forse la feature più emozionante della modalità “Dio della distruzione”, vale a dire l’apparizione improvvisa di altri Kaiju, in pieno stile cinematografico. Appena il mostro apparirà, non potrete fare a meno di affrontarlo in una sanguinosa quanto lenta battaglia, dato che i pochi attacchi disponibili sono molto lenti, facendo sembrare lo scontro una goffa e impacciata moviola. L’attacco più potente potrà essere lanciato quando la temperatura del Kaiju sarà sufficientemente alta: raggi energetici e di fuoco, attacchi di coda, scudi difensivi e altri “colpi” potenti e dannosi. Dopo aver ucciso i mostri nemici, otterrete le loro cellule, utili per evolvere le creature nell’apposita modalità e sbloccare nuove abilità. Tra i Kaiju presenti troviamo varie versioni di Godzilla, tra cui MechaGodzilla (1 e 2), Gigan, King Ghidorah, Jet-Jaguar, Hedorah, Battra, Mothra e molti altri ancora.
Godzilla R12
Anche gli umani non staranno a guardare mentre distruggerete le città: quando il livello di distruzione aumenterà, l’esercito non desisterà dal mandarvi veicoli potenziati o un numero superiore di carri armati e caccia. Tutta scena però: i carri armati sono stranamente statici e non si muovono per nulla, attendendo che li pestiate a dovere, le torrette difensive cadono giù in pochi colpi, mentre le barriere difensive dei generatori G non servono praticamente a nulla. Tutto questo però fa buon brodo e una volta distrutti, sarà tutta energia G per Godzilla e amici.

Palazzi e altri edifici sono stati realizzati con poca cura rispetto a Godzilla e amici, che invece sono stati riprodotti in maniera ottimale.

“Godzilla” presenta anche una modalità “Re dei Kaiju”: qui dovrete scegliere un Kaiju (tra quelli sbloccati fino a questo momento) e affrontare in sfide uno contro uno altri mostri controllati dalla IA. In tutto saranno sei fasi, dove la difficoltà aumenterà ogni due Kaiju abbattuti. Dopo aver ucciso un mostro, con le cellule ottenute potrete farlo “livellare” dal livello 0 al livello 1, sbloccandolo definitivamente per averlo a disposizione nelle varie modalità.
Godzilla R11

I carri armati sono stranamente statici e non si muovono per nulla, attendendo che li pestiate a dovere.

Inoltre, è presente anche una modalità online, la “Modalità VS”. I Kaiju a disposizione potranno tutti essere selezionati per affrontare i giocatori di tutto il Mondo in sfide uno contro uno oppure contro altri due giocatori. Purtroppo, soprattutto nelle sfide a tre, a vincere gli incontri non sarà il vostro Kaiju, ma il mostro più potente, ovvero la lag. I server online sono indecenti e non permettono assolutamente di giocare per più di qualche secondo senza incorrere nella lag e in vistosi cali di frame rate. L’idea di base di uno scontro a tre tutti contro tutti era davvero ottima, peccato che il tutto sia rovinato dall’inadeguatezza dei server.
Da citare infine anche la “Modalità Diorama”, che vi permetterà di sbloccare i modelli dei mostri e degli altri oggetti presenti nel gioco, di posizionarli a vostro piacimento e di creare screenshot che rievocheranno le battaglie più feroci viste nei vari film con protagonista il lucertolone gigante.
Godzilla R01
In definitiva, un gioco dedicato a Godzilla andrebbe sviluppato in maniera migliore, cosa che purtroppo non è accaduta con questo titolo di Bandai Namco. I fan del mostro possono giocarci per provare il brivido e la potenza di essere Godzilla oppure uno dei terribili Kaiju e risvegliare la loro indole distruttiva, ma si ritroveranno davanti un titolo poco curato soprattutto nei dettagli. Si poteva fare di meglio? Decisamente si!

[amazon text=Per pre-acquistare Godzilla clicca QUI&template=textlink&asin=B00VT5N7IM]

PRO

Utilizziamo Godzilla

I vari Kaiju sono stati riprodotti fedelmente

Sono disponibili tante versioni di Godzilla

CON

Ambientazioni decisamente poco curate

Troppo ripetitivo in alcune fasi

Modalità online ingiocabile

5.5

Leave a reply