Gotham Knights rivela nuovi dettagli sul gameplay: le novità

Gotham Knights gameplay
(fonte: YouTube).

Warner Bros. Montreal svela nuovi dettagli sul gameplya di Gotham Knights, attesissimo nuovo gioco ambientato a Gotham dedicato al Cavaliere Oscuro.

Annunciato ufficialmente questa estate al DC FanDome, il nuovo titolo WB Montreal dedicato a Batman fa già sognare tutti i videogiocatori. Nightwing, Batgirl, Robin e Cappuccio Rosso sono pronti a lottare per difendere Gotham in assenza di Bruce Wayne.

In attesa di sapere la data d’uscita ufficiale (si vocifera il 16 luglio), arrivano ora nuovi dettagli sul gameplay direttamente da WB Montreal.

Leggi anche –> In attesa del Tour di Pokémon Go di Kanto, l’evento dedicato a Sinnoh

Gotham Knights, nuovi dettagli sul gameplay da WB Montreal

Gotham Knights gameplay
(fonte: YouTube).

Il produttore esecutivo di WB Montreal, Fleur Mary (via Comicbook), ha rivelato come il gioco presenti sì quattro personaggi giocabili, ma che sia stato pensato in realtà specificatamente per una modalità cooperativa di due giocatori.

Il sistema di combattimento visto in Batman: Arkham Origins, precedente titolo WB Montreal dedicato al Cavaliere Oscuro, è stato completamente rivisto. “La modalità cooperativa di due giocatori meglio si adatta all’ambientazione di Gotham” spiega il direttore creativo del gioco, Patrick Redding.

“Il duo, o il team-up, è un elemento centrale nell’universo DC, presente in fumetti, film, serie tv e prodotti animati e che influenza anche noi. Gotham è una città fatta di palazzi e vicoli, il gameplay deve adattarsi anche alle sue caratteristiche.”

Leggi anche –> FIFA 21 TOTY si aprono le votazioni, il link per scegliere i tuoi preferiti

Il gioco resta comunque godibilissimo anche in modalità giocatore singolo, così come ogni utente avrà la possibilità di cambiare personaggio in qualsiasi momento, purché si ritorni a The Belfry, una sorta di quartier generale sulla scia della Batcaverna.

La progressione della storia, così come i progressi, saranno condivisi da tutti i personaggi; non si dovrà quindi ogni volta partire da zero, elemento che sicuramente facilita l’uso dei diversi personaggi nel gioco.