House of the Dragon tutelerà le donne: nessuna violenza sui personaggi femminili

House of the Dragon, spin-off de Il Trono di Spade, tutelerà le donne senza presentare scene di violenza sui personaggi femminili.

house of the dragon donne
Il logo della nuova serie (fonte: YouTube).

House of the Dragon sarà la nuova serie basata sul mondo creato da George R.R. Martin col ciclo di romanzi Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; introdotto nel mondo televisivo grazie a Il Trono di Spade, l’universo fantasy ha rapito milioni di lettori in tutto il mondo, raggiungendo un successo globale proprio grazie alla serie televisiva HBO.

Non è strano quindi che la rete abbia deciso di realizzare uno spin-off, focalizzato sulla casata Targaryen e ambientato diversi secoli prima del mondo che abbiamo conosciuto e amato; oltre alla diversa ambientazione e focalizzazione, lo spin-off si distanzierà dalla serie “madre” anche per il trattamento dei personaggi femminili.

Leggi anche –> Forza Horizon 4 arriva su Steam ed è già tra i più venduti

House of the Dragon e le donne, nessuna violenza sui personaggi femminili

Il Trono di Spade, specie nelle prime stagioni, ha subito colpito gli spettatori per la dose di violenza e brutalità, che hanno finito per coinvolgere anche personaggi che sembravano destinati al ruolo di protagonisti; oltre alle diverse morti inaspettate, c’è stato spazio anche per la violenza sulle donne, col punto massimo toccato (per sua sfortuna) col personaggio di Sansa Stark (che ha comunque avuto poi la sua personale rivincita).

Quella della violenza sulle donne è una tematica che sta prendendo sempre più voce grazie a diversi movimenti, che mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa delicata questione. Proprio per questo, stando a quanto rivelato dall’attrice Olivia Cooke, questa serie sarà particolarmente attenta e tratterà i personaggi femminili in maniera completamente diversa; la Cooke, leggendo la sceneggiatura, ha notato come prenda le distanze dalla serie madre, rimanendo contenta di questa differenza.

Leggi anche –> God of War: Fallen God, potrebbero esserci anche le divinità dell’Egitto

“Non mi sarei sentita a mio agio con certe scene di violenza” spiega l’attrice nell’intervista al Telegraph, dichiarandosi anche nervosa per questa nuova serie che, sicuramente, suscita già molte aspettative in tutti gli spettatori.

LINK UTILI

La console Sony (fonte: YouTube).