L’aggiornamento di Windows 10 che causa problemi in-game: i dettagli

Stando a quanto sostengono alcuni utenti, l’ultimo aggiornamento di Widows 10 ha una probabilità di far riscontrare problemi durante le sessioni di gioco e non solo. In molti segnalano stuttering e cali di frame rate dopo aver effettuato l’ultimo update.

windows 10
Fonte: “Wikipedia”

Quelle che potrebbero sembrare problematiche legate alle performance si traducono in problemi di gioco. In molti, infatti, hanno convenuto che da quando è stato reso disponibile gli update di Windows 10 di marzo/aprile è più difficile compiere operazioni che prima apparivano naturali e senza intoppi. Infatti, in molti segnalano dei problemi legati al framerate dei proprio giochi, riscontrando diversi stuttering durante le sessioni di gioco ma, addirittura, alcuni hanno riscontrato difficoltà anche nel giocare ed effettuare streaming in contemporanea. 

Leggi anche –> Respawn a lavoro su un nuovo progetto: tutti i dettagli

Windows 10 si è “rotto”?

windows 10
L’ultimo update di Windows 10 avrebbe introdotto diversi problemi per chi videogioca e non solo. Fonte: “Sfondo di Windows”

Microsoft ha deciso di prendere in esame il caso, dato che in molti hanno effettuato la segnalazione dei problemi che, per altri versi, arrivano a dare addirittura problemi di DNS e persino a disattivare la sincronizzazione verticale quando si hanno altre applicazioni, come Discord, attive.

Leggi anche –> Sony e Konami su Castlevania: PS5 come prossimo obiettivo?

Risulta, inoltre, appurato che non si tratta di problemi dovuti all’hardware dei singoli utenti che hanno deciso di inviare suddette segnalazioni, dal momento che i videogiocatori interpellati hanno riscontrato stuttering e diversi altri problemi nonostante possedessero delle macchine di tutto rispetto, montando le ultime schede video della Nvidia della serie 30X e con processori AMD Ryzen 5 3600 e Intel Core i7 9700.

Gli aggiornamenti “incriminati” che stanno passando sotto la lente dei programmatori di Microsoft sono gli aggiornamenti KB5001330 e KB5001337 e il caso è stato riconosciuto dagli stessi produttori di hardware, che consigliano di tornare alla versione precedente del sistema operativo per provare a vedere se i problemi riscontrati si risolvono. 

Microsoft ha presto pubblicato un blogpost riguardo la faccenda, dato che i problemi sembrano riguardare tout cour il sistema, dando problemi di DNS e facendo apparire le tanto detestate schermate blu d’errore di Windows.

LINK UTILI