Nuova legge contro i videogiochi, tantissimi titoli bloccati

Si ritorna a parlare di norme, e una legge contro i videogiochi in particolare. Sono tanti i titoli che, colpiti da questa nuova notizia, rimangono bloccati

Nell’ultimo periodo la relazione tra i videogiochi e la Cina sembra essere abbastanza complicata, e una legge ne è la prova. Infatti numerose sono le restrizioni che il governo cinese ha emanato, riguardo proprio il mondo videoludico. Una situazione in cui sembra che, questa volta, l’attenzione sia diretta verso una grande compagnia del settore.

Nuova legge contro i videogiochi, molti rimangono bloccati
Nuova legge contro i videogiochi, molti rimangono bloccati (fonte pixabay)

E così veniamo a conoscenza del fatto che uno dei titoli più famosi, Fortnite, è protagonista di una decisione sulla quale non sembra esserci nessun ripensamento. Ossia quella di lasciare per sempre il territorio cinese. Una situazione portata avanti anche per il tipo di atteggiamento che, il governo stesso, ha scelto di assumere. Si è arrivati addirittura a dare la colpa all’industria videoludica. Altre conseguenze ci sono state per una legge recentemente approvata per l’UE.

Molti i titoli fermi a causa di una legge nuova contro i videogiochi

Un argomento molto spinoso, riguardo ai videogiochi, è stato il protagonista di una richiesta ben precisa. Come ben sappiamo, è la Cina ad avere il compito di approvare le nuove uscite, un qualcosa che può essere fatto solo nel momento in cui i titoli in questione riescono a superare tutte le restrizioni imposte. Sembra che nell’ultimo periodo le cose vadano abbastanza male per un’azienda in particolare, che ha visto rifiutati tutti i progetti proposti. Infatti negli ultimi giorni è stata resa pubblica la lista dei titoli in uscita durante questo mese da parte della National Press and Publication Administration. Nonostante sia una lista abbastanza lunga, nessun titolo di Tencent è presente.

Nuova legge contro i videogiochi, molti rimangono bloccati
Nuova legge contro i videogiochi, molti rimangono bloccati (fonte twitter)

È proprio questa l’azienda che ha visto rifiutarsi ogni suo progetto, anche se si tratta di una compagnia cinese. Un danno molto serio, dato dal fatto che Tencent si trova attualmente a sostenere le spese dopo aver acquisito alcuni studi il cui compito è quello di realizzare delle esclusive per Nintendo Switch. Una situazione che sta vivendo anche NetEase. I progetti di queste 2 aziende infatti sono divulgati in tutto il mondo e nascono anche dalla collaborazione con diverse altre realtà degne di nota, Riot Games per menzionarne una.

Così facendo ci si ritrova di fronte ad una vera e propria catastrofe. E questo in quanto si assiste ad un problema relativo all’intera economia. Nell’ultimo periodo però, tutte le leggi, sono diventate molto più severe. Proprio per cercare di tenere sotto controllo i più piccoli. I quali trascorrono il proprio tempo con i videogiochi.