Nuova mazzata per CDPR, dovrà pagare investitori dopo disastro di Cyberpunk 2077

Non è di certo andato bene il lancio di Cyberpunk 2077, e ancora oggi CDPR sta pagando, letteralmente, per un lancio disastroso.

Sembrava essere desinato ad essere uno dei videogiochi più importanti dell’ultimo decennio quello a cui, da altrettanto tempo, stavano lavorando gli sviluppatori di CD Projekt Red. Il noto marchio polacco è passato alla storia per aver confezionato la trilogia di The Witcher, una delle migliori trilogie della storia dei videogiochi. Nonché ovviamente The Witcher 3, uno dei migliori RPG open world della storia videoludica. Che ha da poco riportato tutte le attenzioni su di sé con il remake del videogioco in salsa next-gen, che ha svecchiato e ripulito tecnicamente un prodotto che merita tutte le attenzioni di questo mondo.

Brutte notizie Cyberpunk 2077
Cyberpunk 2077 subisce un’altra mazzata da quasi 2 milioni di euro (Videogiocho.com)

E ora CDPR sta lavorando al massimo per pianificare un futuro che sia quanto più roseo e interessante possibile. Abbiamo parlato dei tanti annunci fatti dalla compagnia polacca, che sta lavorando per nuovi titoli che appartengono all’IP di The Witcher, ma che si discostino dall’arco narrativo dello Strigo Geralt di Rivia. E mentre si lavora per raccontare nuove storie, e per ampliare Cyberpunk 2077 con un nuovo grande DLC, che vanta la presenza di Idris Elba, i problemi di lancio del titolo continuano a perseguitare gli sviluppatori.

Cyberpunk 2077, continua l’emorragia per CDPR

Come tutti sappiamo ormai, in quell’infausto 10 dicembre 2022, l’avventura di V venne lanciata sul mercato in uno stato a dir poco pietoso. Mentre gli sviluppatori promettevano un’esperienza che sarebbe stata “sorprendentemente fluida su PS4 e Xbox One”, la realtà dei fatti si dimostrò particolarmente diversa. Il videogioco era praticamente inguardabile, e anche su next-gen le cose non andavano praticamente meglio. Solo sui PC di altissima fascia il titolo girava in modo piuttosto soddisfacente, oltre che su Stadia. Ma comunque di parla di un prodotto che era in una situazione davvero drammatica.

Aggiornamenti CDPR
CDPR paga gli investitori per il fallimento di Cyberpunk 2077

Come tutti sappiamo, il videogioco è stato vittima di tantissime richieste di rimborso, con addirittura Playstation che ha deciso di eliminare Cyberpunk 2077 dal proprio store finché CDPR non riparasse tutti i problemi del titolo. Ad anni di distanza il titolo sta certamente vivendo una seconda giovinezza e sta pian piano migliorando in ogni aspetto, ma comunque parliamo di uno dei più grossi buchi dell’acqua nella storia videoludica. E la tristezza per quello che sarebbe potuto essere resterà per sempre. A differenza del conto presentato dagli investitori, che invece hanno voluto risolvere la cosa immediatamente.

CDPR risarcisce gli investitori

Da un po’ i vertici di CDPR erano stati denunciati dagli investitori della compagnia, delusi in modo inenarrabile dal fallimento di Cyberpunk 2077. Le azioni della compagnia sono colate a picco e questo significa perdere tantissimi soldi per chi ha investito cifre importanti. Ebbene oggi arriva l’annuncio che la compagnia ha deciso di patteggiare: pagherà 1.85 milioni di euro agli investitori per ripararli del danno subito in seguito al lancio di Cyberpunk 2077. Speriamo che con questa ultima ferita ci si possa mettere la questione definitivamente alle spalle.

Ricordiamo che purtroppo ben 5 videogiochi sono appena stati cancellati per sempre, e che dovete seguire questa procedura per non essere bannati da COD Warzone.