L’hardware di PS5 è da un anno che viene studiato da Naughty Dog

Naughty Dog studia l’hardware di PS5 da circa un anno. Quale è il motivo? The Last of Us 3, Uncharted o nuove IP all’orizzonte?

Naughty Dog
Naughty Dog studia PS5 da un anno (fonte playstation.com)

Neil Druckmann, che dirige la Software House, ha approfittato dell’occasione per annunciare l’aggiornamento next-gen di The Last of Us Part 2 in modo da guardare al futuro e discutere insieme del prossimo impegno di Naughty Dog. Nelle sue parole si capisce sin da subito l’intento della compagnia e ciò che vuole regale ai suoi fan: “già dallo scorso anno, il nostro team ha esplorato a fondo l’hardware di PS5 e tutti i vantaggi che è in grado di garantire”.

È stato da poco fatto un intervento da parte del direttore della comunicazione di ND, Arne Meyer, che ha voluto spendere qualche parola sulle pagine del PS Blog con lo scopo di celebrare il lancio della patch PS5 di The Last of Us 2. Il tutto avviene attraverso un approfondimento che da la possibilità agli interessati di riprendere numerosi spunti di riflessione riguardo i prossimi progetti. Progetti che risultano essere in sviluppo presso la sussidiaria dei PlayStation Studios.

Leggi anche -> Donne e videogiochi, molestie anche nel mondo del gaming online?

Nuove IP o grandi ritorni per Naughty Dog? Da un anno sta studiando PS5

Naughty Dog
Naughty Dog studia PS5 da un anno (fonte playstation.com)

Infatti, sullo sfondo della serie post-apocalittica di TLOU è possibile trovare anche alcuni riferimenti sulla realizzazione di un GaaS multiplayer inedito per PS5. Proprio come aveva anticipato a suo tempo Naughty Dog, nel momento in cui aveva postato un annuncio di lavoro lo scorso marzo. Non si sa ancora quali siano i piani della compagnia, ma di sicuro l’obiettivo è quello di mantenere il livello raggiunto sempre alto se non di più.

Leggi anche -> Eternals porterà grandissimi cambiamenti all’interno del MCU

“Per questo, non vediamo l’ora di sfruttare al meglio questi vantaggi! La patch odierna di TLOU 2, quindi, è solo l’inizio del nostro percorso su PlayStation 5”. Così Conclude Druckmann il suo intervento relativo allo studio del sistema PS5. Come era possibile prevedere, la dichiarazione fatta dal responsabile delle comunicazioni di ND, ha infiammato l’intera community di appassionati. È logico che si sono anche alimentate ed aumentate tutte le speranze di numerosi fan che attendono con ansia lo sviluppo di The Last of Us Parte 3. Chissà quale è il prossimo passo di ND!

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (screenshot YouTube)