Nuovi, assurdi dettagli sugli ultimi mesi di Kojima in Konami

Geoff Keighley, produttore e conduttore di The Game Awards nonché amico personale di Kojima, ha raccontato qualche dettaglio in più degli ultimi mesi del game designer nipponico presso Konami.

A detta di Keighley, Hideo Kojima era costretto a lavorare in una stanza a parte su un piano diverso rispetto al resto del team, con cui poteva dialogare solo facendo uso di un tramite.

“Il fatto che abbia completato il gioco”, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, “in quelle condizioni è semplicemente incredibile”.

Kojima è ora al lavoro, con il finanziamento di Sony, a Death Stranding per PS4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *