OPEN WORLD – Invincible e la cruda e dura fragilità degli eroi

Open World vi porta alla scoperta dei mondi nel mondo del videogioco; per questo appuntamento, deviazione verso i fumetti con Invincible.

invincible open world
La nuova serie basata sui fumetti (fonte: Prime Video).

Open World è la rubrica che vi porta alla scoperta dei “mondi” all’interno del mondo videoludico che un determinato titolo, attraverso l’esperienza di gioco, ci porta ad esplorare. Oltre ad azione e un gameplay stuzzicante può esserci, infatti, molto di più; il nostro obiettivo è allargare i vostri orizzonti, portando sotto i vostri occhi storie, approfondimenti e strutture narrative.

Per questo nuovo appuntamento, deviamo leggermente strada (un mondo “aperto” non va esplorato anche nelle sue vie più appartate), col focus è tutto su Invincible,la nuova serie animata Amazon Prime Video basata sui fumetti di Robert Kirkman, Ryan Ottley e Cory Walker. Pronti, partenza…Open World!

Leggi anche –> L’IP di Ghostrunner acquistata da una casa editrice italiana

Invincible, supereroi fragili in un mondo crudo

invincible open world
Un’immagine dalla serie (fonte: YouTube).

La serie animata basata sul fumetto di successo americano del trio Kirkman-Ottley-Walker (con la serie fumettistica che si è conclusa, e lo ha fatto in modo epocale) è disponibile da quasi una settimana su Amazon Prime Video coi primi tre episodi; settimanalmente poi, un nuovo episodio, fino all’ottavo che concluderà questa stagione.

In vista dell’arrivo del quarto episodio, domani 2 aprile (i primi tre sono stati pubblicati insieme il 26 marzo), vi presentiamo quindi questo particolare mondo supereroistico, molto più vicino a The Boys come tono che non ai cinecomics o prodotti televisivi che ormai siamo abituati a vedere.

Questo solo per il semplice fatto che non abbiamo come protagonisti né eroi Marvel né DC, con le due case editrici spesso sinonimiche al termine “supereroi”; certo, anche molti degli eroi del mondo di Invincible richiamano ai “soliti noti”, ma le tinte e l’approfondimento psicologico è totalmente innovativo.

La serie ha fatto conoscere in forma animata i Guardiani del Globo e Omni-Man, l’uomo più potente del mondo; già questi primi tre episodi hanno abbracciato il genere noir (con la presenza dell’oscuro detective Damien Darkblood) e lo splatter tanto caro a Kirkman, grazie a intrighi e battaglie cruente.

Il vero cuore della storia resta però il giovane Mark Grayson, figlio di Omni-Man e pronto ad emulare il padre per diventare un supereroe; spazio quindi anche a momenti di commedia o da teen drama e triangoli amorosi.

Leggi anche –> Playstation Plus giochi di aprile 2021 annunciati: 3 titoli fantastici

Essendo il protagonista un adolescente, la serie non può che narrare anche una storia di formazione che ci mostra tutta la fragilità che un ragazzo, per quanto possa essere “invincibile”, racchiude in sé; partendo da Mark, la serie è pronta a mostrarci tutta la fragilità di eroi con poteri che possono cadere e morire, per quanto potenti possano essere, insegnandoci dove risiede la vera forza.

LINK UTILI

La console Sony (fonte: YouTube).