Salvare gli anziani dalle fake news: arriva un videogioco ad hoc

Proteggere i nostri cari dalle fake news è diventato un lavoro, non per noi, ma per un progetto finanziato dall’UE: arriva il videogioco che ci insegna a difenderci dalla disinformazione.

computer tablet
(da Pixabay-com)

Le fake news sono sempre state un pericolo, basti pensare agli interi siti web creati appositamente per lucrare sulla disinformazione delle persone. Ma l’impatto vero lo abbiamo visto con l’avvento del Coronavirus: le notizie falsate e poco credibili hanno dato tutto il loro peggio, in un periodo in cui l’informazione è diventata preziosa come l’acqua.

In tanti ricorderanno quando negli Stati Uniti le persone hanno iniziato a iniettarsi candeggina per salvarsi dal Covid, frutto di una fake news rilasciata direttamente dall’ormai ex presidente Trump. La dimostrazione definitiva di come le notizie manipolate, create ad hoc per depistare le persone, farle arrabbiare e ottenere letture, like e condivisioni, sanno essere davvero pericolose.

Le persone più a rischio sono gli anziani delle nostre famiglie, che non possiedono – e forse mai possederanno – gli strumenti adatti per difendersi dal mondo del web.
In loro soccorso arriva il progetto FIdO, che sta per “FIghting fake news and disinfOrmation”: “Combattere le notizie false e la disinformazione”.

Leggi anche –> DEMO PROVATA PER VOI – Bittersweet Birthday: Un tocco di horror

Un videogame per combattere le fake news

computer laptop
(da Pixabay.com)

Il progetto è partito da una proposta dell’agenzia formativa pisana “Aforisma”. Dopo aver visionato la presentazione del progetto, l’Unione Europea ha deciso di finanziarlo e, attualmente, Aforisma sta lavorando a stretto contatto con altri 7 collaboratori internazionali.

Lo sviluppo del progetto necessiterà di due anni di lavoro, durante i quali verranno coinvolti 180 anziani provenienti dall’Italia, Grecia, Polonia e Slovenia. Il target di riferimento è l’anziano già abituato all’uso dei dispositivi digitali e dei social network, ma che non possiede le capacità per difendersi dalle fake news.

Oltre a un videogioco che aiuti i soggetti a rischio a riconoscere le informazioni manipolate, il progetto FIdo è al lavoro anche su un manuale che promuova l’alfabetizzazione digitale. Solo così, infatti, potremo indebolire e ridimensionare l’impatto sociale della disinformazione.

Leggi anche –> Animali Fantastici 3, Madds Mikkelsen non copierà Johnny Depp

LINK UTILI

La console Sony (Foto: YouTube).